Biscottini parmigiano e salvia

Biscottini parmigiano e salvia

Adoro il momento dell’aperitivo, dove posso sbizzarrirmi in piccole creazioni salate, panini, focacce, grissini: ci spendo forse più tempo che a preparare una cena, ma mi piace iniziare con un buon calice di vino e qualcosa che stuzzichi l’appetito, che prometta bene per la serata e non siano i soliti salatini confezionati o patatine in busta buttati lì in una ciotola, o della focaccia comprata al supermercato.

E come ho già detto nell’articolo sull’altra ricetta di biscottini salati da aperitivo è anche un modo per disintossicare me e il mio forno dai troppi dolci che ci passano tra le mani – e tra le leccarde!

Questa versione molto sfiziosa abbina la punta salata del parmigiano con la nota dolce e aromatica della salvia fresca. Iniziate ad aprire una bella bottiglia di vino bianco fresco…

 

 

Biscottini salati al parmigiano reggiano aromatizzati alla salvia

BISCOTTINI PARMIGANO E SALVIA
Preparazione: 15 minuti     Cottura: 10 minuti   Dosi: 8 persone
 
 Ingredienti:
  • 400 g di farina 00
  • 200 g di burro
  • 200 g di parmigiano reggiano
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 15 foglie di salvia
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe

 

Pesate tutti gli ingredienti e teneteli a disposizione in modo da averli pronti per incorporarli uno di seguito all’altro. Grattugiate finemente il parmigiano reggiano, lavate le foglie di salvia e asciugatele bene con un panno, tritatele al coltello molto finemente, in modo che si possano amalgamare bene all’interno della frolla salata.

Se non avete modo di lasciare il burro fuori dal frigo qualche ora prima, mettetelo in una ciotolina adatta al microonde e fatelo ammorbidire impostando una temperatura bassa (300 watt) con scatti di 10 secondi per volta: il burro non deve sciogliersi ma solo ammorbidirsi (in pasticceria si usa dire burro a pomata, proprio perché deve mantenere l’aspetto del burro e la consistenza di una pomata!).

Versate sulla spianatoia la farina, creando una fontana, inserite il parmigiano, il pizzico di sale, il pepe, poi il burro a pomata e le uova. Iniziate ad incorporare gli ingredienti dal centro poi verso l’esterno, amalgamate burro e uova impastandoli, poi spostatesi verso l’esterno per incorporare il parmigiano e per ultima la farina. Lavorate il meno possibile e quando il composto si accorperàa formando la “palla” chiudete dentro alla pellicola schiacciando un pò. Mettete a riposare un’ora in frigo.

Una volta riposato l’impasto, tiratelo fuori dal frigo e accendete il forno a 175°C.

Stendete la frolla salata col matterello, con uno spessore non troppo sottile, di circa 4-5 millimetri. Con uno stampino da biscotti della forma che preferite coppate la frolla, via via reimpastando la rimanente e ristendendola. Adagiate i biscotti su una teglia rivestita con carta da forno e cuocete per circa 8- 10 minuti, sfornandoli quando saranno ben dorati in superficie.

 

I miei consigli:
 
  • Se utilizzate del burro normale, aggiungetevi un pizzico di sale quando lo ammorbidite nel microonde, altrimenti potete acquistare dello squisito burro salato, che si trova in tutti i supermercati, per un risultato ancora più saporito ed equilibrato!
  • Per un tocco più creativo, prima della cottura potete riutilizzare lo scarto di albume per spennellare i frollini e far aderire semi di papavero, paprika o altre spezie aromatiche!

Commenta via Facebook



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *