Torta Tenerina ferrarese

Torta Tenerina ferrarese
La più grande soddisfazione quando vai in giro per l’Italia, magari a trovare amici o parenti, per me è tornare a casa con una ricetta in tasca. Soprattutto quando la ricetta te la scrive a mano chi è del luogo, su un pezzo di carta di fortuna reperito li per lì: ho proprio la sensazione di essermi portata via un piccolo segreto, qualcosa di esclusivo che mi farà nuovamente pensare al posto che ho visitato quando proverò a riprodurre quel dolce, quei biscotti, quel pane.
E così è andata con la torta Tenerina, quando in quel di Ferrara ho timidamente provato a chiedere alla mamma della mia amica la ricetta – nel terrore che mi potesse rispondere che i segreti sono tali e non si svelano ai “forestieri”- e lei ha gioiosamente accondisceso descrivendomene dettagliatamente tutti i trucchi. “È la torta più semplice del mondo, non puoi sbagliare!”.
Qualche settimana più tardi, il profumo di cioccolato che emanava il forno ha invaso la casa e…ci è rimasto per giorni e giorni. Goduria allo stato puro.

TORTA TENERINA FERRARESE
Preparazione: 20 minuti    Cottura: 35 minuti    Dosi: 6 persone
Per la torta:
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 100 g di cioccolato extra fondente (70%)
  • 150 g di burro
  • 150 g di zucchero
  • 4 tuorli
  • 3 albumi
  • 3 cucchiai di farina 00
  • q.b. semi di vaniglia
  • 1 pizzico di sale

Per guarnire:

  • q.b. di zucchero a velo

Per preparare la torta Tenerina ferrarese predisporre un bagnomaria – pentolino con poca acqua dentro al quale vi è un recipiente – inserendo all’interno il burro e il cioccolato, accendete la fiamma media e fate sciogliere i due ingredienti (quando non ho tempo, inserisco burro e cioccolato in una ciotola di vetro e faccio sciogliere al microonde mescolando il composto ogni 20-30 secondi, si fa moooolto prima!). Lasciate riposare qualche minuto.

Separate i tuorli dagli albumi, con le fruste elettriche montate a neve gli albumi con due gocce di succo di limone (non si sentiranno, servono a dare stabilità alla montata) e teneteli da parte. Con le stesse fruste, senza sciacquarle, montate i tuorli con lo zucchero finchè il composto non diventerà denso, chiaro e spumoso, poi incorporate la farina e la vaniglia e amalgamate brevemente con le fruste.

Incorporate ora il composto di cioccolato e burro  alle uova con le fruste a bassa velocità, poi riponete le fruste e incorporate con il mestolo di silicone gli albumi montati a neve, con movimenti dall’alto verso il basso per non smontare il composto.

Accendete il forno a 175°C, modalità statica. Imburrate ora uno stampo a cerniera da 20 cm e infarinatelo, versateci il composto e infornate per circa 35 minuti nel ripiano ad altezza media e, quando si formerà una crosticina sulla superficie – la torta sarà pronta. Se con la prova stecchino all’interno risultasse ancora umida, coprite la sommità con un foglio di carta stagnola e proseguite qualche altro minuto in forno. Estraete la torta dallo stampo, cospargere di zucchero a velo e servite con le fragole fresche.

Sfornate e lasciate raffreddare. Cospargere poi di zucchero a velo e servire, se gradite, con delle fragole fresche.

Torta al cioccolato extra fondente

I miei consigli:
  • Per evitare che rimangano delle tracce di farina sui bordi della torta, infarinate lo stampo con un mix di farina e cacao amaro, così i bordi rimarranno scuri. 
  • Se volete una torta più alta potete usare le stesse dosi con uno stampo di diametro più piccolo: abbassate di qualche grado il forno e cuocete qualche minuto in più.

Commenta via Facebook



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *