Torta di carote senza glutine né lattosio

Torta di carote senza glutine né lattosio

Ero ancora un po’ inesperta tra i fornelli, autodidatta e all’inizio del mio viaggio nel mondo dei dolci.
Durante i miei tentativi di ricerca affannosa della ricetta perfetta di una Carrot Cake mi sono imbattuta in tutte le ricette possibili immaginabili con le carote, a partire dalle imitazioni di note tortine rotonde a base di questo ortaggio che hanno imperversato nell’infanzia di chi è nato negli anni ’80.

 

E mentre non trovavo quello che stavo cercando, come spesso accade ho trovato altro: questa torta è ovviamente molto semplice, ma nonostante i suoi “senza” non ha molto da invidiare ad altre torte a base di carota, e la ricetta dell’impasto si può usare per fare anche un plumcake oppure dei piccoli muffin dedicati anche ai più piccoli che possono avere intolleranze.
Tanta semplicità, tanto gusto.

Torta di carote senza glutine e lattosio

TORTA DI CAROTE SENZA
GLUTINE NÉ LATTOSIO
Preparazione: 15 minuti   Cottura: 30 minuti    Dosi: 8 persone
Per la base:
  • 300 g di carote
  • 3 uova
  • 200 g di zucchero di canna
  • 250 g di farina di riso
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 125 g di olio di semi
  • 1 limone
  • 1 pizzico di sale

Per guarnire:

  • q.b. panna vegetale montata

Per preparare la torta di carote senza glutine e lattosio iniziate pelando e grattugiando le carote, meglio se con l’aiuto di una grattugia anzichè il tritatutto, per non rischiare che perdano troppa acqua. Dovrete ottenere più o meno 250 grammi di polpa. Grattugiate anche la scorza di mezzo limone e tenete da parte.

Unite e setacciate insieme gli ingredienti secchi, ovvero la farina di riso, il lievito e il pizzico di sale. Separate i tuorli dagli albumi e mettete questi ultimi in un contenitore stretto e lungo con due gocce di limone: azionate le fruste e montate a neve ben ferma le chiare d’uovo. A questo punto potete accendere il forno a 175°C.

In planetaria, o con l’aiuto delle fruste elettriche che avete utilizzato prima, montate i tuorli e lo zucchero di canna finché non si amalgamano bene: non vi aspettate che il composto monti e incorpori aria come se usaste zucchero bianco, lo zucchero di canna non darà questo risultato spumoso. Se lo avete a disposizione potete usare zucchero di canna extra fine, che si scioglie meglio con le uova, ma non è necessario!

Unite a questo punto le carote grattugiate e continuate con le fruste, aggiungendo anche la scorza di limone. Aggiungetei a filo l’olio, abbassando la velocità delle fruste e per poi rialzarla un pò e fate incorporare bene. Con una spatola incorporate bene al composto gli albumi a neve, mescolando con movimenti dal basso verso l’alto per non smontarle.

Rivestite di cartaforno uno stampo del diametro di 22-24 cm e infornate per circa 30 minuti.

Lasciate raffreddare e sformate la torta dallo stampo: potete ricoprire con zucchero a velo o con panna vegetale montata.

 

I miei consigli:
 

Se volete eliminare anche la bustina di lievito, potete sostituirlo con un cucchiaino scarso di cremor tartaro e altrettanto di bicarbonato, provare per credere!

Fate sempre la prova stecchino prima di estrarre la torta, aprendo il forno solo a fine cottura; se la parte superiore si imbrunisse troppo in fretta copritela con un foglio di alluminio per portare a termine la cottura.

La torta di carote senza glutine e lattosio si conserva per alcuni giorni sotto una campana di vetro o all’interno di un contenitore ermetico se non l’avete decorata con la panna vegetale, altrimenti in frigo!

Commenta via Facebook



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *