• 250 g di farina di grano duro
  • 50 g di vino bianco
  • 40 g di strutto
  • 20 g di zucchero
  • q.b di scorza d’arancia
  • 2-3- cucchiai di acqua

Per il ripieno:

  • 300 g di ricotta di pecora
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 100 g di zucchero
  • 1/2 cucchiaino di cannella

Per guarnire:

  • q.b di zucchero a velo

Per preparare le Cassatelle di carnevale ricotta, cioccolato e cannella iniziate dalla preparazione dell’impasto per i ravioli.

Scaldate il vino bianco con lo strutto, il poco zucchero e la scorza di arancia, finché lo strutto si scioglie completamente. Versate i liquidi tiepidi nella farina di rimacino e impastate, finché il panetto diventerà omogeneo e liscio: se notaste che è necessario, aggiungete un cucchiaio di acqua per aiutare la formazione del glutine e realizzate così un panetto omogeneo. Avvolgete nella pellicola e mettete a riposare a temperatura ambiente.

Intanto in una ciotola lavorate la ricotta con lo zucchero, fino a creare una crema omogenea, poi inserite la cannella e il cioccolato tritato finemente, o le gocce di cioccolato, mescolate e lasciate in frigorifero.

Stendete ora la pasta sottile, se utilizzate la nonna papera andate fino alla penultima tacca di spessore: coppate dei dischi di 10-12 cm con un coppapasta o il bordo di una tazza, poi farciteli al centro con un cucchiaio di crema di ricotta, bagnate i bordi del disco di pasta e richiudetelo piegandolo a metà, facendo ben aderire i lembi di pasta uno sull’altro. 

Scaldate dell’olio in una casseruola non grande ma abbastanza alta, quando avrà raggiunto la temperatura di 170°C – inserendo uno stuzzicadenti vederete immediatamente delle micro-bollicine tutte intorno allo stecchino – e cuocete pochi ravioli per volta per circa 1 minuto, rigirandoli e facendoli ben dorare.

Scolateli su della carta assorbente e fateli freddare completamente, poi cospargeteli di zucchero a velo e serviteli.