• 100 g di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 80 g di olio di semi
  • 1 cucchiaino di scorza di limone
  • 1 cucchiaino di lievito vanigliato
  • 300 g di farina 00

Per il ripieno:

  • 300 g di ricotta di pecora
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo
  • q.b di scorza di limone
  • 300 g di confettura di albicocche

In una ciotola versate lo zucchero, la scorza di limone, le uova e l’olio di semi, mescolando bene con un cucchiaio o una frustina per amalgamare il composto; versate ora la metà della farina e il cucchiaino di lievito vanigliato, mescolando il composto, finché diventerà più denso, continuate ad aggiungere a poco a poco la farina finché sarà necessario trasferire il composto sul piano di lavoro e impastare brevemente a mano: potrebbero bastarvi anche 280 grammi di farina, quando l’impasto è formato non incorporatene più.

Imburrate leggermente uno stampo da crostata del diametro di 20 cm circa infarinandolo – oppure se non volete utilizzare il burro ungetelo leggermente con dell’olio di semi – e foderatene il fondo con la frolla stesa a uno spessore di 3-4 mm, bucherellandolo con i rebbi di una forchetta, poi rimuovete la pasta in eccesso dai bordi con la lama di una coltello affilato. Tenete da parte l’avanzo di pasta.

Accendete il forno a 180°C. Intanto in una ciotola lavorate la ricotta con lo zucchero, l’uovo e la scorza di limone fino a ottenere un composto omogeneo, versate sul fondo della crostata e livellate il composto; prendete adesso la confettura di albicocche e spalmatela delicatamente sopra lo strato di ricotta facendo attenzione a distribuirla in modo uniforme. Con l’avanzo della pasta frolla, create delle listarelle per decorare la superficie con il tipico intreccio da crostata oppure a vostra fantasia anche utilizzando coppa biscotti della forma che più preferite.

Infornate per circa 35-40 minuti, preferibilmente sul ripiano più basso, in modo che la base – che con il composto di ricotta si inumidisce, possa cuocere in modo ottimale. Estraetela dal forno elasciate freddare bene a temperatura ambiente e poi in frigorifero prima di sformare. Servite fredda.

Crostata senza burro con ricotta e confettura di albicocche