• 180 g di farina 00
  • 40 g di farina di nocciole
  • 3 tuorli
  • 130 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 12 g di lievito vanigliato
  • 2 cucchiaini di scorza di limone
  • 8 fichi
  • q.b di zucchero a velo

 

Preparate la sablé breton che poi dovrà freddare: in planetaria o con le fruste elettriche montate a lungo tuorli e zucchero, fino a ottenere una montata densa e chiara. Mescolate a parte i secchi,cioè le due farine, il sale, il lievito e la scorza di limone. Con le stesse fruste o col gancio a fogli incorporate il burro leggermente morbido tagliato a tocchetti lasciando che si amalgami alla montata: a questo punto versate nella ciotola i secchi e incorporate con un mestolo. Versate l’impasto su un foglio di pellicola, avvolgete il panetto e fatelo freddare.

Quando l’impasto sarà ben freddo – circa un’oretta più tardi – prendete uno stampo da muffin antiaderente e inserite nelle cavità un quantitativo di sablé pari alla grandezza di un’albicocca, schiacciandolo bene al centro per farlo aderire al fondo e creare una cavità: lavate i fichi, rimuovete il picciolo e tagliateli a metà, inserendone una metà in ogni cavità dello stampo, avendo cura di lasciare il lato interno del fico rivolto verso l’alto. Spolverizzate con dello zucchero e cuocete in forno a 175°C per circa 13-15 minuti, finché i bordi saranno saliti in altezza e ben dorati.

Sfornate le tortine e lasciatele freddare prima di rimuoverle dalla cavità dello stampo. Spolverizzate con dello zucchero a velo e servite.