Panna cotta al caramello con nocciole

Panna cotta al caramello con nocciole
Ho sperimentato che ci sono domande che non possono farti male se tu sai già le risposte. Le tue verità, scomode o educate che siano, ti proteggono dal giudizio, dalle curiosità sterili, dall’analfabetismo emotivo di chi si intrufola senza chiedere permesso.
Quando una parola, una frase, ci fa del male, lì sotto, proprio in quel punto c’è una ferita aperta, che non va cucita, va aperta ancor di più, ne va sentito il dolore, va capito quando fa male, perché fa male e perché ci è venuta. Conoscere a fondo le proprie debolezze, che sono i nostri diamanti; scavare per capirsi, accettarsi e perdonarsi; esporre le ferite al sole per farle seccare, tramutare in cicatrice e ricordare così sempre chi siamo.

Ecco la ricetta di un dessert semplice e veloce, per il quale ho preso ispirazione da @_lucake_ , è una panna cotta al caramello in versione monoporzione: la ricetta della panna cotta è di mio suocero, quella del caramello mou al fior di sale è la mia e ho aggiunto una base di frolla alle nocciole per richiamare quelle in superficie. 

 
 

Panna cotta al caramello e nocciole

 
 
PANNA COTTA AL CARAMELLO E NOCCIOLE
 
Preparazione: 40 minuti     Cottura: 10 minuti     Dosi: 4 persone
 
 
Per la frolla cacao e nocciole:
  • 200 g di farina 00
  • 50 g di farina di nocciole
  • 150 g di burro
  • 100 g di zucchero a velo
  • 2 tuorli
  • 1 pizzico di sale

Per la panna cotta:

  • 180 g di panna da montare
  • 180 g di latte intero
  • 60 g di zucchero
  • 6 g di colla di pesce
  • 1 bacca di vaniglia

Per il caramello mou:

  • 100 g di zucchero
  • 120 g di panna
  • 3 g di sale grosso
  • 60 g di burro

Per decorare:

  • 50 g di nocciole

 

Per prima cosa iniziate dalla realizzazione della frolla alle nocciole che dovrà poi freddare.

Versate la farina 00, la farina di nocciole e lo zucchero a velo sul piano di lavoro, al centro inserite il burro a temperatura ambiente con i tuorli e un pizzico di sale, impastate i due ingredienti liquidi poi incorporate le polveri, create il panetto e appiattitelo avvolgendolo nella pellicola, facendolo poi riposare in frigorifero.

Intanto dedicatevi alla panna cotta: in una casseruola inserite il latte con lo zucchero e i semi della bacca di vaniglia, a parte immergete la colla di pesce in acqua fredda. Quando il latte sfiorerà il bollore, strizzate la gelatina ammorbidita e scioglietela nel latte bollente, poi spengete la fiamma e incorporate la panna fredda di frigorifero – ovviamente non montata – e preparate gli stampi di silicone, oppure di alluminio usa e getta.

Versate una quantità di composto uguale in ogni cavità e ponete in freezer a freddare: soprattutto se avete usato stampi in silicone, questo passaggio è necessario per poter sformare bene la monoporzione.

Estraete la frolla ormai fredda dal frigorifero e stendetela a uno spessore di 3-4 mm, coppate dei dischetti di diametro superiore alla base della cavità dello stampo e cuocete in forno a 180°C per circa 8 minuti, finché saranno ben dorati. Fateli freddare su una griglia.

 

Panna cotta al caramello e nocciole

 

Dedicatevi al caramello: inserite in una casseruola molto capiente lo zucchero e accendete la fiamma, lentamente lo zucchero inizierà a sciogliersi, ma dovrete resistere alla tentazione di mescolarlo. Lasciate che piano piano fonda, e quando è quasi completamente inumidito potrete muovere la casseruola scuotendola leggermente per mescolarlo allo zucchero ancora integro. Scaldate molto bene la panna, fino a sfiorare il bollore e quando lo zucchero avrà raggiunto un bel colore ambrato versare tutto in un colpo al panna bollente mescolando velocemente con la frusta, “decuocendo” il composto, poi incorporare piano piano i cubetti di burro e il sale grosso. Versare in un bricco e lasciar freddare a temperatura ambiente.

Fate scaldare per qualche minuto le nocciole in un padellino su fuoco lento, mescolando spesso e facendole tostare, poi tritatele grossolanamente con il coltello. Tenete da parte.

Sformate le panne cotte congelate e adagiatele sui dischi di frolla, attendete che si scongelino e prima di servire versate il caramello mou sulla superficie cospargendola con le nocciole tritate.

 

Panna cotta al caramello e nocciole

 

I miei consigli:
 
  • Utilizzate degli stampi in silicone: oltre a essere riutilizzabili all’infinito, adatti anche a cotture in forno per delle tortine e decisamente più carini esteticamente, vi permetteranno di sformare le monoporzioni in modo impeccabile ottenendo un effetto scenografico notevole.
  • Se volete una versione più golosa, create un croccante di nocciole, facendo caramellare tre cucchiai di zucchero e, quando sarà solido, trituratelo guarnendo le panne cotte.
 

Commenta via Facebook



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *