Mese: Febbraio 2020

Cheesecake salate pecorino e pere

Cheesecake salate pecorino e pere

Non inizio col famoso detto delle pere, del formaggio e del povero contadino che secondo me,  proprio per il mestiere che fa, è l’unico che sa mooooolto bene quanto questo abbinamento sia vincente. E anzi, mi sembra di immaginarmelo, in mezzo al campo seduto su…

Cheesecake con ricotta e fragole

Cheesecake con ricotta e fragole

Complice il fatto che stiamo devastando il nostro pianeta, il clima e la terra si ribellano e al supermercato compaiono delle belle fragole, che – direte voi – “sicuramente sono di serra” e invece purtroppo no, crescono da sole con questi climi paradossali. Ma tanto,…

Danubio salato farcito

Danubio salato farcito

Lo odio e lo amo, contemporaneamente.
Lo odio perché è una preparazione semplice ma vanno incastrati i tempi per realizzarlo, e io che vivo già incastrata – con i minuti, con gli impegni, con me stessa – vado in conflitto con i suoi bisogni di lievitazione.
Ma lo amo perché è semplice da fare, anche se non si ha una planetaria, perché farcire quelle palline e poi vederle gonfiare rigogliosamente è una soddisfazione unica, e perché una volta che hai trovato la ricetta dal giusto equilibrio lo puoi fare e rifare infinite volte cambiando la farcitura e non ti viene mai a noia.
Quindi lo rifai. 
Poi ti odi per averlo rifatto di nuovo. 
Poi lo mangi e capisci perché ogni volta lo rifai.
E così via, all’infinito!

Danubio di patate ripieno

 
 
DANUBIO SALATO FARCITO
 
 
Preparazione: 90 minuti     Cottura: 25 minuti     Dosi: 6 persone
 
Per l’impasto:
  • 375 g di farina Manitoba
  • 100 g di acqua
  • 100 g di latte intero
  • 5 g di lievito di birra
  • 20 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di miele millefiori o acacia
  • scorza di mezza arancia
  • scorza di mezzo limone limone
  • 8 g di sale
  • 40 g di burro

Per la farcitura:

  • 120 g di prosciutto cotto
  • 200 g di philadelphia

Prima della cottura:

  • 1 uovo
  • q.b di semi di sesamo

 

Per preparare il Danubio salato farcito iniziate pesando e preparando tutti gli ingredienti, così da averli a portata di mano. Grattugiate la scorza di arancio e di limone nel miele – meglio se appena intiepidito per 5 secondi al microonde – e lasciate riposare.

danubio-di-patate-ripieno

 

Nella ciotola di una planetaria o in un recipiente capiente inserite 60 grammi di farina Manitoba, aggiungi tutto il lievito sciolto in 25 grammi di acqua e 25 di latte presi dal totale, mescola con un mestolo per creare una pastella morbida, copri con pellicola la ciotola e inserisci in forno spento con luce accesa per far lievitare fino a raddoppio (circa 1 ora, a seconda della stagione).

Al raddoppio, aggiungete il resto della farina, il latte e l’acqua rimanenti, lo zucchero, l’infuso di miele e agrumi: impastate bene con il gancio o a mano, quando l’impasto si sarà ben incordato unite il burro a temperatura ambiente poco per volta insieme al sale. Lavorate fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo, reinseritelo nella ciotola e fate lievitare per circa 3 ore nel forno spento, oppure tutta la notte nel frigorifero.

Preparate uno stampo a cerniera del diametro 24 cm, foderandone la base e i bordi interni con della carta da forno. Riprendete l’impasto, sgonfiatelo e con l’aiuto di una bilancia ritagliate pezzi di pasta da 25 grammi ciascuno.

Danubio-di-patate-ripieno

Ripiegate ogni pezzetto su se stesso per due volte – questa operazione servirà a dare forza all’impasto, che poi gonfierà meglio in cottura come tutte le brioche rustiche – poi stendete la pallina appiattendola sul piano di lavoro, inseriteci la farcitura – in questo caso del prosciutto cotto e mezzo cucchiaino di Philadelphia, ma potrete sbizzarrirvi con le varianti – poi portate i lembi esterni verso il centro cercando di unirli tra loro per chiudere bene la farcitura interna, arrotondate la pallina passandola tra i palmi delle mani e adagiatela nello stampo.

Spennellate la superficie con dell’uovo leggermente sbattuto e, se volete, cospargete la superficie con dei semi di sesamo o altra varietà. Infornate a 180° modalità statica per circa 20-25 minuti, estraendo il Danubio solo quando sarà ben dorato in superficie. Lasciate freddare su una griglia, rimuovendo appena sarà tiepido l’anello e la base dello stampo.

 

Danubio-con-patate

 

I miei consigli
 
  • Se voleste abbreviare i tempi di lievitazione, aumentate di 3 o 4 grammi il lievito di birra per ridurre il tempo di realizzazione.
  • Per foderare lo stampo con carta forno adagiate sulla base un pezzo di cara, incastrate poi l’anello premendolo bene e chiudendo la cerniera, poi ricavate delle strisce di carta che metterete in verticale sui bordi: staranno poi ben ferme via via che inserirete le palline di Danubio.
  • Assicuratevi di sigillare bene i lembi di impasto chiudendo la farcitura all’interno, in questo modo il ripieno non fuoriuscirà durante la cottura.

Biscotti degli Ussari – alias Thumbprint cookies

Biscotti degli Ussari – alias Thumbprint cookies

I biscotti degli Ussari sono biscotti tedeschi, anche noti col nome Husarenkrapfen, ovvero “ciambelline” degli Ussari. Il nome inglese è invece “thumbprint” cookies, ovvero i biscotti con l’impronta digitale. E miglior nome non poteva essere scelto, visto che questi biscotti vengono fatti proprio premendoli contro la teglia con il…

Cheesecake al pistacchio

Cheesecake al pistacchio

Una ricetta…in due versioni! A seconda che abbiate a disposizione la crema di pistacchio (quella spalmabile per intendersi) oppure la pasta pura di pistacchio (io generalmente la compro online, spesso su Amazon, come questa) potrete seguire lo stesso procedimento adattando la quantità di zucchero e…

Lemon & Lime Merengue Pie

Lemon & Lime Merengue Pie

[Sottotitolo: Se fossi nata torta…]
 
Fare i dolci è un’esigenza, una compulsione, una passione. 
In un buffet, tra dolce e salato scelgo il salato tutta la vita, i dolci sono il mio anancasmo, la gola la sazio con le cose salate.
Tiramisù della mamma a parte, che non è solo un dessert, ma il cibo dei ricordi e dell’infanzia, dell’amore e degli anni che passano, una tradizione e un rito, ce n’è solo uno che rifarei milioni di volte, che mangerei senza stancarmi.
E’ il dolce che mi somiglia, che mi rappresenta di più: se fossi nata torta, sarei nata lei. 

Continue reading Lemon & Lime Merengue Pie

Bavarese al cioccolato

Bavarese al cioccolato

Ci sono cose che si provano per la prima volta e ci si chiede come mai non lo abbiamo fatto prima. Alle volte si pensa di non riuscire ancora prima di provare, per cui non cediamo a metterci in gioco; quando poi arriva il momento…

Panna cotta alle castagne su base senza cottura

Panna cotta alle castagne su base senza cottura

Il vero maestro della panna cotta – e in particolare della panna cotta alle castagne – è il mio suocero, che non so come faccia, con ingredienti semplicissimi riesce a realizzare un prodotto unico, morbido ma consistente, che si scioglie in bocca e non pecca…