Torta di grano saraceno con confettura di lamponi

Torta di grano saraceno con confettura di lamponi

Ieri ho impastato come se avessi una famiglia di dodici persone. Biga diciotto ore, pane, schiacciata.
Non contenta poi ho fatto anche due dolci, entrambi estremamente semplici e della tradizione, uno di “casa mia”, il castagnaccio fiorentino, e uno altoatesino, che non conoscevo e che adesso si affaccia a un momento di popolarità: la torta ladina, o torta di grano saraceno, ricetta naturalmente priva di glutine.
Farina di grano saraceno e di frutta secca – nocciole, mandorle, ma anche noci – si abbinano a una confettura acidula come quella di lamponi o ribes, insieme al profumo leggero e poco percettibile di cannella.
È con questo scatto che partecipo al contest di @bonnemaman_it dal tema #unmomentoperme : i dolci e la cucina sono la mia panacea, dove il resto si azzera e si fa silente, tutto scorre mentre gli ingredienti si trasformano e si placa l’animo.

 

 
TORTA DI GRANO SARACENO
CON CONFETTURA DI LAMPONI
 
 
Preparazione: 20 minuti     Cottura: 40 minuti     Dosi: 8 persone
 
Ingredienti:
  • 150 g di burro
  • 3 tuorli d’uovo grande
  • 3 albumi d’uovo grande
  • 150 g di farina di grano saraceno
  • 150 g di farina di nocciole (o di mandorle)
  • 150 g di zucchero
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 300 g di marmellata di lamponi
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito vanigliato

Per guarnire:

  • q.b di zucchero a velo

 

torta-con-grano-saraceno

 

Per preparare la torta di grano saraceno iniziate predisponendo tutti gli ingredienti, in particolare separando i tuorli dagli albumi e accertandovi che il burro sia morbido, a temperatura ambiente.

Con le fruste elettriche iniziate a montare gli albumi, quando inizieranno a schiumare inserite via via 50 g di zucchero presi dal totale della ricetta e montate fino a ottenere una consistenza solida. Tenete da parte.

torta-di-grano-saraceno

Utilizzando le stesse fruste senza sciacquarle, in un altro contenitore montate il burro morbido con lo zucchero rimasto, il pizzico di sale e la cannella in polvere, fino a ottenere un composto bello cremoso: a questo punto, potete procedere a inserire i tuorli lavorandoli uno per volta nel composto.

Con un leccapentole o mestolo, inserite ora nella montata di burro la farina di grano saraceno mescolata con la farina di nocciole– o quella di mandorle, a seconda di quella che avete a disposizione – e il lievito chimico in polvere, incorporando bene questi ingredienti secchi fino ad avere un composto omogeneo.

Iniziate a scaldare il forno a 160-170°C modalità statica. Prendete una piccola quantità di albumi montati, inseriteli nell’impasto e lavorateli in modo energico e deciso: questa operazione vi permetterà di “sprecare” un po’ di aria incorporata negli albumi ma renderà il composto un po’ più morbido, facilitando l’inserimento della meringa successiva proprio per disperdere meno aria possibile. Incorporate quindi il restante albume in due volte, con movimenti dal basso verso l’alto.

Foderate il fondo di uno stampo a cerniera diametro 20 cm con della carta da forno e imburrate bene le pareti interne del bordo: versate l’impasto all’interno, livellatelo con la spatola e fate cuocere per circa 40 minuti.

Se vedrete la parte superiore della torta scurirsi troppo durante la cottura, inserite un foglio di alluminio sopra la tortiera e proseguite, proteggendo così lo strato superiore. Effettuate sempre la prova stecchino prima di estrarre la torta, monitorandone la cottura anche in base alle caratteristiche del vostro forno.

 

torta-di-grano-saraceno

Appoggiate su una griglia la torta e fatela freddare completamente prima di sformarla. Poi, con un coltello da pane, procedete a incidere il bordo su tutta la circonferenza segnando la metà esatta per poter ricavare due dischi, quindi procedete al taglio orizzontale seguendo la linea che avete tracciato sull’esterno.

 

Torta-al-grano-saraceno

 

Farcite la superficie della base con dell’abbondante confettura di lamponi, poi coprite con la calotta superiore e spolverizzate con dello zucchero a velo.

 

Torta di grano saraceno e mele

Per rendere ancora più morbido l’interno della torta, inserite nell’impasto la polpa di una mela piccola sbucciata e grattugiata appena prima di aggiungere gli albumi: donerà umidità e aggiungerà una piacevolissima nota di sapore che ben si sposa anche con la cannella presente.

Una torta di mele con grano saraceno sarà una piacevole scoperta.

Torta di grano saraceno senza burro

Per chi non volesse utilizzare del burro, potete sostituirlo con 80-100 grammi di olio di cocco oppure olio di semi. In questo caso monterete i tuorli con lo zucchero e la cannella e poi inserirete l’olio poco dopo, prima di aggiungere gli ingredienti secchi.

Torta di grano saraceno e mirtilli

Per una versione ancora più ricca o magari senza confettura, aggiungete dei mirtilli – freschi o congelati – all’interno dell’impasto, per dare una nota fresca e acidula che può sostituire quella della confettura o semplicemente impreziosirla.

 

torta-con-farina-di-grano-saraceno

 

I miei consigli:
 

Preparate la torta il giorno prima quello di servirla: l’impasto riposerà adeguatamente una volta cotto, la taglierete meglio e i sapori saranno ancora più pronunciati. Se non avete dimestichezza nel taglio col coltello, segnate con la lama seghettata solo il bordo esterno della torta per avere la traccia della divisione a metà: poi fate aderire uno spago al solco tracciato e tiratelo incrociando le estremità: avrete un taglio perfetto! Potrete usare la confettura che preferite, ma ricordate che queste torte sono ottime con gusti molto aciduli, quali ribes, lamponi, fragoline o frutti di bosco.

Commenta via Facebook



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *