Plumcake al limone con yogurt

Plumcake al limone con yogurt

E’ il dolce – dopo la torta di mele – più preparato nelle cucine casalinghe, eppure molto spesso di “plumcake” si può parlare solo per la forma e non per la sostanza: non tutto quello che si cuoce nello stampo da plumcake si può davvero definire tale, e allo stesso modo un impasto da plumcake rimane tale anche se cotto in uno stampo di forma differente. Ragionamento di derivazione un po’ sheakesperiana, mi rendo conto…ma non era voluto!

Anche questa è una versione spuria di plumcake, che tecnicamente vorrebbe precise dosi di 

ingredienti con un certo rapporto tra loro, ma in quarantena si possono modificare le ricette con quello che si ha a casa, se abbiamo un po’ di familiarità con le basi della pasticceria: versione senza burro – non perché sia meno calorica, cosa non vera peraltro, ma perché non ho il burro a disposizione – e con lo yogurt bianco – che mi chiedeva pietà in frigorifero sulla scadenza dei suoi giorni. 

Io amo il limone, lo metterei davvero in ogni dolce, in caso non lo aveste potrete fare una versione all’arancia, oppure neutra alla vaniglia con gocce di cioccolato! Video ricetta sul canale YouTube cliccando qui: ricordatevi di iscrivervi al canale!

PLUMCAKE AL LIMONE CON YOGURT

Preparazione: 10 minuti     Cottura: circa 40 minuti     Dosi: 6-8 persone

 

Ingredienti:

  • 100 g di uova (circa 2 medio-grandi)
  • 40 g di tuorlo (circa 2)
  • 140 g di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • scorza di due limoni
  • 20 g di succo di limone
  • 90 g olio di semi (oppure 80 g olio evo o 110 g burro)
  • 140 g farina 00 debole
  • 25 g di fecola
  • 6 g lievito chimico
  • 125 g yogurt bianco

Per preparare il plumcake al limone con yogurt, preparate un contenitore con fruste elettriche oppure la planetaria con gancio a fruste. Questo procedimento è valido se utilizzate l’olio di semi, se userete il burro leggete nei consigli a fine ricetta come procedere.

Inserite nel contenitore le uova intere, i tuorli, la scorza di limone, il pizzico di sale e il succo del limone iniziando a montare molto bene il composto, per circa 5 minuti: a questo punto, continuando a montare inserite l’olio a filo poi di seguito lo yogurt intero.

 

 

A parte, setacciate la farina, il lievito chimico e la fecola, inserendo le polveri nella montata e amalgamandole al composto con una spatola molto velocemente.

Rivestite lo stampo da plumcake – oppure una tortiera a cerniera o in silicone piccola, diametro 18 cm – con della carta da forno e versate l’impasto all’interno: lasciate riposare almeno due ore in frigorifero, o anche tutta la notte se avete modo.

Quando sarà arrivato il momento della cottura, scaldate il forno a 180°-190°, praticate con la spatola un solco longitudinale nell’impasto – sarà la tipica spaccatura di superficie del plumcake e infornate per circa 40 minuti, inserendo dopo 15 minuti un mestolo o una pallina di alluminio a contrasto con la porta del forno: servirà a far cuocere bene il plumcake e far fuoriuscire l’umidità.

Estraete dal forno, attendete qualche minuto, poi estraete il plumcake dallo stampo aiutandovi coi lembi della carta da forno, adagiandolo su una griglia in modo tale da aiutare il raffreddamento.

Spolverizzate con dello zucchero a velo, tagliate a fette e servite.

 

 

I MIEI CONSIGLI:

  • Se utilizzate il burro la prima operazione sarà montare con le fruste il burro morbido con lo zucchero e la scorza di limone, poi procedete a inserire le uova e i tuorli,il sale, il succo di limone, omettete ovviamente l’olio e inserite le polveri proseguendo come indicato da ricetta
  • I tempi e le temperature di cottura variano sempre: se il vostro forno tende a bruciare gli alimenti tenetelo più basso e regolatevi coi tempi. Se cambiate la forma dello stampo, utilizzando una tortiera della misura indicata, i tempi potrebbero abbreviarsi.

Commenta via Facebook



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *