Pancakes classici

Pancakes classici

Il brunch domenicale è uno dei momenti per cui amo di più cucinare, ultimamente mi sbizzarrisco cercando di mettere in tavola sempre almeno due portate diverse dal solito, cambio lievitati, faccio la versione salata di preparazioni dolci e viceversa, spariglio un po’ le carte in tavola o provo nuove ricette adatte all’occasione.

Mi dispiaceva però non avere sul blog la ricetta ufficiale che seguo per le regine del cola-pranzo domenicale, ovvero i pancakes: protagoniste indiscusse, intramontabili e immancabili, cerco di prepararli quasi sempre, variando e sostituendo ingredienti, ma la versione classica rimane la preferita, perché posso poi spaziare abbinandoci salse, composte o frutta fresca ogni volta differenti.

Unica regola dei pancakes: il primo che cuocerete sarà bruttarello, quelli successivi, un trionfo di sofficità e colorito! Se volete la video ricetta potrete trovarla qua sul mio canale YouTube al quale potrete iscrivervi!

 

 

PANCAKES CLASSICI

Ingredienti:

  • 2 uova 
  • 200 g di latte intero (o di altro tipo)
  • 25 g di burro fuso tiepido (o olio di semi o olio di cocco)
  • 15 g di zucchero
  • 120 g di farina 00
  • 6 g di lievito chimico 

Per servire: 

  • sciroppo d’acero, composta di frutta o frutta fresca

Per iniziare a preparare i pancakes classici intanto separate i tuorli dagli albumi, montate questi ultimi con le fruste elettriche in modo che acquisti una bella consistenza a neve ferma.

Intanto fate sciogliere al microonde il burro e lasciate intiepidire, lavorate i tuorli con lo zucchero con le stesse fruste precedentemente utilizzate per gli albumi, poi lentamente inserite il latte e il burro fuso tiepido mescolando bene. Setacciate la farina insieme al lievito per dolci e inserite all’interno della montata di uova e zucchero, mescolando molto brevemente con le fruste o con un leccapentole. 

Incorporate per ultimi anche gli albumi, facendo ben attenzione a non smontare il composto, mescolandolo dal basso verso l’alto con un leccapentole e roteando la ciotola mentre mescolate.

 

Munitevi di un padellino antiaderente medio o piccolo, a seconda di come li vorrete grandi, e mettetelo su fiamma media: quando si sarà ben scaldato, versate con un mestolo una quantità di impasto che ricopra la base del padellino e lasciate cuocere: dopo circa 1 minuto, quando in superficie l’impasto sembra un po’ più denso, con un leccapentole verificate che i bordi si stacchino dalla padella e rigirate il pancake per farlo cuocere brevemente dal lato opposto.

Adagiate su un piatto, sul quale impilerete i pancakes via via che li cuocete. Versate sull’ultimo dello sciroppo d’acero o comunque serviteli così impilati: ognuno si servirà prendendo il proprio e potrà abbinarlo con creme, confetture, frutta fresca o sciroppo d’acero a proprio piacimento.

 
I miei consigli:
 
  • Se omettete lo zucchero, la stessa base di pancakes potrà essere realizzata in versione salata, aggiungendo un pizzico di sale e servendoli con salse, creme spalmabili o mousse
  • Ricordate, prima di ogni mestolata di impasto, di mettere nel padellino una piccolissima quantità di burro, che possa aiutare l’antiaderenza della padella e creare un effetto marmorizzato sulla superficie di cottura.
  • Per realizzarli in versione senza glutine potrete sostituire la farina 00 con dell’altra farina di castagne o, meglio, con della farina di riso; utilizzate pure un latte di mandorle o di soia per una versione lactose free.

Commenta via Facebook



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *