Tag: cacao

Semifreddo al caffè (Coppa del nonno!)

Semifreddo al caffè (Coppa del nonno!)

Faccio quasi sempre così: quando trovo ricette di larga diffusione, la prima cosa che mi chiedo è se il nome della ricetta è tecnicamente corretto. Al 90% dei casi, ovviamente non lo è.  Ma non si butta via niente, e se la ricetta mi ispira 

Chocolate tahini cookies

Chocolate tahini cookies

Non è da me provare questi esperimenti che poco hanno a che fare con la tecnica di base della pasticceria, con la tradizione e con la meraviglia e la magia che la combinazione di ingredienti e procedimenti creano in un dolce. Però… …però era da 

Rotolo al cacao con frutti di bosco

Rotolo al cacao con frutti di bosco

E’ un dolce così comune, così semplice, che provare a realizzarlo a casa è una buona idea per cimentarsi con un dessert home made da servire agli ospiti.

Questa versione è al cacao, m potrete realizzare la pasta biscotto anche bianca, sostituendo la dose di cacao con metà farina e metà fecola, da aggiungere alle restanti, e variare il ripieno di farcitura e frutta come più vi piace, con la frutta che avete e dando libero sfogo alla fantasia: è anche relativamente veloce, può essere preparato il giorno stesso per la sera e accontenterà anche le persone intolleranti o allergiche al glutine se sostituirete le dosi di farina di grano con quella di riso.

Non ha bisogno di molte presentazioni, è sicuramente un modo semplice e fresco per una fine pasto primaverile o estiva: se volete seguirne i passaggi fondamentali, trovate qui la video ricetta sul canale YouTube al quale potrete iscrivervi!

 

 

ROTOLO AL CACAO CON FRUTTI DI BOSCO

Preparazione: 20 minuti     Cottura: 10 minuti     Dosi: 8 persone

 

Ingredienti:

  • 108 g di albumi
  • 22 g di zucchero semolato
  • 100 g di tuorli
  • 90 g di zucchero
  • 22 g di cacao
  • 22 g di farina 00 (o di riso per intolleranti al glutine)
  • 22 g di fecola
  • 45 g di burro fuso intiepidito
  • 250 g di mascarpone
  • 300 g di panna fresca da montare
  • 30 g di zucchero a velo
  • q.b. semi di vaniglia
  • q.b. frutti di bosco

 

Per preparare il rotolo iniziate dalla pasta biscotto: fondete il burro senza scaldarlo eccessivamente poi lasciatelo intiepidire. Poi accendete il forno a 175° per farlo scaldare.

Con le fruste elettriche oppure con il gancio a frusta in planetaria montate gli albumi con lo zucchero, iniziando a lavorare prima solo gli albumi e poi inserendo lo zucchero a più riprese solo dopo che si saranno le prime bolle di schiuma sulla superficie. ottenuta una montata stabile e spumosa, tenete da parte.

Con le stesse fruste, lavorate i tuorli con lo zucchero a velocità sostenuta, montandoli molto bene e ottenendo un composto chiaro, spumoso e compatto. Incorporate gli albumi montati alla montata di tuorli, mescolate brevemente poi setacciate tutti i secchi – farina, cacao, fecola – e versateli in un’unica volta sul composto, mescolando con il leccapentole dal basso verso l’alto per non smontare l’aria inglobata.

Predisponete una teglia da cm 30 x 40 cm e rivestitela con della carta da forno versate il composto e livellatelo delicatamente con la spatola fino a  ottenere uno strato uniforme, infornatelo per circa 10 minuti, 12 al massimo.

Estraete dal forno e spolverizzate la superficie con poco zucchero semolato, in modo che ci aiuti a mantenere la base umida. Lasciate freddare su una griglia.

Mentre attendete il raffreddamento, inserite in una ciotola capiente il mascarpone e la panna da montare entrambi ben freddi, con lo zucchero a velo e i semi di vaniglia: montate con le fruste elettriche finché la panna si sarà montata, ottenendo così un composto molto compatto ma cremoso.

prendete il rotolo ancora con la carta da forno e adagiatelo sul piano di lavoro: cospargete la superficie con la crema di panna e mascarpone , livellando uno strato uniforme e lasciando un po’ di margine sul lato opposto  quello da cui partirete per arrotolare. Sistemate i frutti di bosco – o altra frutta tagliata a pezzetti – poi partite dal lato lungo e iniziate ad arrotolare la pasta sulla crema, cercando di stringere la chiusura e rimuovendo progressivamente la carta da forno mentre andate avanti.

una volta formato il rotolo, utilizzate la carta per serrarlo bene anche chiudendolo ai lati e fatelo riposare in frigorifero per almeno un’ora o comunque fino a prima di servirlo, rimuovendo la carta, magari spolverizzato con dello zucchero a velo.

 

I miei consigli:

Come avete visto non è presente lievito chimico nella ricetta della pasta biscotto: la pasta gonfierà solo con l’aria inglobata nelle montate con le fruste, per cui assicuratevi di non “tirar via” questi passaggi.

Sostituendo la farina 00 con della farina di riso si otterrà una pasta biscotto senza glutine, che quindi renderà il dolce adatto anche alle persone celiache o intolleranti

Salame di cioccolato della mia mamma

Salame di cioccolato della mia mamma

Sarebbe più corretto chiamarlo salame di cacao, perché qua dentro il cioccolato non c’è, solo del buon cacao amaro ovviamente non zuccherato. Non ve lo presento perché lo conoscete tutti, questo dolcino rustico, che per me sa di anni ’80, di domeniche in casa, di 

Torta meringata a modo mio

Torta meringata a modo mio

La mia nonna ne andava matta, adorava i dolci “pannosi”, straripanti di quella bontà leggera – solo come consistenza! – bianca e dolce.  Non l’avevo mai preparata fino a ora, questa versione nasce da un giorno in cui ho realizzato troppa meringa per fare delle 

Torta Afrika di Ernst Knam

Torta Afrika di Ernst Knam

Non c’è verso, posso fare tutti i dolci del mondo, inventarmi mille ricette, dare spazio alla fantasia – e già non ne ho molta non essendo una creativa – ma c’è poco da fare: il cioccolato resta il suo preferito e ogni anno alla domanda “Che torta vuoi per il compleanno?” mi risponde con un’espressione vaga Mah…boh…basta sia al cioccolato!”. 

E siccome quest’anno il compleanno – uno dei più strani, sui generis, in una quarantena che in 

Continue reading Torta Afrika di Ernst Knam

Panna cotta alle castagne su base senza cottura

Panna cotta alle castagne su base senza cottura

Il vero maestro della panna cotta – e in particolare della panna cotta alle castagne – è il mio suocero, che non so come faccia, con ingredienti semplicissimi riesce a realizzare un prodotto unico, morbido ma consistente, che si scioglie in bocca e non pecca 

Pumpkin cake di Bruce

Pumpkin cake di Bruce

Un sorriso smagliante, due occhi azzurri dove ti ci tufferesti, una voce calda e calma, un uomo bellissimo, e soprattutto quella parlata americana che mi ipnotizza e ascolterei per ore. Ecco, lui è Bruce – oltre a essere molto altro, ma qui non mi soffermo 

Biscotti di frolla montata

Biscotti di frolla montata

Amava tutte le stagioni, anche adesso che già non le sembravano più le stesse di una volta, anche oggi dove la minaccia di un pianeta sofferente la portava a chiedersi come sarebbe diventato poi. Non concepiva l’odio per la pioggia, le lagne per il freddo, lo stufarsi dell’afa, cicliche lamentele sterili che si alternavano con la stessa cadenza del mutare dei periodi, sempre uguali a se stesse, inconsapevole ironica parodia.
Rimaneva affascinata dall’avvicendarsi di sottili mutamenti – il profumo di un fiore, l’ingiallire di una foglia, il rumore del primo temporale estivo, il verde camaleontico delle colline – quando riusciva a coglierli sentiva di entrare nel passo lento e continuo della natura in evoluzione, stupendosi di come il cambiamento non fosse lineare e una stagione divenisse un’altra procedendo

Continue reading Biscotti di frolla montata

Abbracci home made

Abbracci home made

  Un tavolo quadrato, gli occhi ancora abbottonati, la tovaglia a quadrettini blu, ‘en pendant’ con le righe del suo pigiama. Niente caffè, lo considera superfluo e ininfluente da sempre, si approccia scettico alla cultura caffeinomane che le sue origini non gli hanno tramandato. Una