Tag: pasta frolla

Ciambelle di frolla speziata con fichi e crema al cioccolato

Ciambelle di frolla speziata con fichi e crema al cioccolato

Ci sono giorni in cui mi sembra di perdere tutto. Soprattutto le cose immateriali. Di perdere le capacità. Anche quel poco che so fare mi sembra scomparso, diluito e dissolto nel liquido del tempo, appartenente a un’altra me di una vita fa. Di perdere le 

Torta mousse ai mirtilli

Torta mousse ai mirtilli

Versione grande e versione monoporzione.   Quella monoporzione di qualche giorno fa era racchiusa in un biscotto, fatto di Graham crackers appunto – e se volete realizzare solo quelli, la ricetta la trovate qui – mentre la versione torta ha una base di frolla tradizionale, dove 

Occhi di bue speziati alla confettura di lamponi

Occhi di bue speziati alla confettura di lamponi

Nati dalla stessa sacca eppure così diversi. Biondo lui, le orecchie un po’ a sventola, occhi spalancati di stupore, timido. Scura lei a dispetto del nome, capelli neri da cinese, occhi da indianino d’america, piedi minuscoli, sempre sorridente, coraggiosa. La reciproca presenza di un’alter ego all’opposto arricchiva un’infanzia vecchio stile, prati di campagna accoglievano i loro passi, uno stagno nascosto dentro un canneto prendeva sembianze di un misterioso lago, una capretta nera appena nata di nome Neve, pane e marmellata con le mani sporche e niente merendine, vestiti sdruciti, le discese con le biciclettine scassate, le avventure nel bosco: uno Rambo, l’altro il poliziotto.
Poi c’era quel gioco primaverile, li poteva intrattenere ore curvi sugli steli, già accaldati per le loro 

Continue reading Occhi di bue speziati alla confettura di lamponi

Crostata intrecciata di ricotta, semolino e cioccolato

Crostata intrecciata di ricotta, semolino e cioccolato

Avevamo percorso diverse volte quella piccola stradina che attraversava in pochi minuti il paese di tufo, sospeso nell’aria e nel tempo, appoggiato sulla terra e affacciato sul niente. Una stagione di risveglio, l’odore dei camini strizza l’occhio alla neve andata via da poco mentre le 

Abbracci home made

Abbracci home made

  Un tavolo quadrato, gli occhi ancora abbottonati, la tovaglia a quadrettini blu, ‘en pendant’ con le righe del suo pigiama. Niente caffè, lo considera superfluo e ininfluente da sempre, si approccia scettico alla cultura caffeinomane che le sue origini non gli hanno tramandato. Una 

Tronchetto mousse alla nocciola con ganache fondente e frolla al cacao

Tronchetto mousse alla nocciola con ganache fondente e frolla al cacao

Che non sia un dessert veloce siamo d’accordo, ma se si ha un pò di dimestichezza con frolla, crema pasticcera e panna montata non sarà difficile affatto. 
C’è da dire che parte del merito della riuscita di questa mousse è la bellezza dello stampo della Silikomart che regala sempre grandi soddisfazioni, ma potrete realizzarlo tranquillamente in uno stampo da plumcake in silicone o alluminio e andrà benissimo lo stesso!
Se adorate la nocciola, dovete provarlo…
TRONCHETTO MOUSSE ALLA NOCCIOLA CON GANACHE FONDENTE
E FROLLA AL CACAO
Per la mousse nocciola:
  • 250 g di latte intero
  • 75 g di zucchero
  • 75 g di tuorli
  • 20 g di amido di mais
  • 250 g di panna da montare
  • 150 g di mascarpone
  • q.b. vaniglia
  • 6 g di colla di pesce
  • 60 g di pasta di nocciole
  • 100 g di zucchero a velo

Per la ganache fondente:

  • 80 g cioccolato fondente
  • 100 g panna

Per la base e le cialde:

  • 235 g di farina 00
  • 15 g di cacao amaro
  • 150 g di burro
  • 40 g di tuorli
Per preparare il tronchetto mousse di nocciola con ganache fondente e frolla al cacao iniziate dalla preparazione della crema pasticcera che poi dovrà freddare.
Mettete in una casseruola il latte a scaldare, intanto a parte lavorate bene i tuorli con lo zucchero e la vaniglia, con una frusta a mano o anche quelle elettriche, poi inseriteci la maizena: quando il latte bolle versate la pastella di uova e zucchero e mescolate bene con una frusta a mano finché la crema sarà addensata. Versate in un contenitore freddo e lasciate freddare.
Ora preparate la ganache fondente che si realizza in un attimo: triturate il cioccolato mentre portate a ebollizione la panna, versateci il cioccolato all’interno, spegnete la fiamma e girate per far sciogliere completamente. Versare il composto in uno stampo da ghiaccio, a forma cubica, a semisfera, o come lo avete. Mettete in freezer a far congelare.
Dedicatevi ora alla frolla. Su di un piano di lavoro rovesciate la farina, il cacao amaro e lo zucchero a velo, create una fontana e inserite nel foro interno i tuorli con il burro ben ammorbidito a temperatura ambiente, con i semi di bacca di vaniglia. Iniziate a impastare dal centro amalgamando insieme burro e tuorli e poi incorporate via via la farina e lo zucchero, lavorando fino a creare così un panetto liscio e omogeneo: avvolgetelo nella pellicola alimentare cosi si fredderà il prima possibile riposando in frigorifero.
Montate la panna fresca con le fruste elettriche e, in un’altra ciotola capiente, lavorate con le stesse fruste il mascarpone, la pasta di nocciole, lo zucchero a velo e 240 grammi di crema pasticcera. Mettete a bagno la colla di pesce in acqua fredda, scaldate un cucchiaio di crema pasticcera al microonde per 30 secondi alla massima potenza e scioglieteci all’interno la colla ben strizzata, mescolando bene. Incorporate al resto del composto col mascarpone mescolando subito molto velocemente in modo che non si formino grumi. Incorporate anche la panna da montare facendo attenzione a non smontare il composto.
Ore prendete lo stampo da plumcake: se è in silicone utilizzatelo così com’è, se è in alluminio o comunque rigido, rivestitelo con della carta da forno o con della pellicola alimentare per poi sformare il tronchetto successivamente. Versare due terzi abbondanti di mousse alla nocciola, livellare, adagiare all’interno i cubetti di ganache fondente congelati che avrete sformato dallo stampo, poi coprire con la restante mousse e livellare. Inserire in congelatore per 3 o 4 ore.
Intanto stendete la frolla e ricavatene una base rettangolare un po’ più grande della superficie dello stampo, se volete sagomate anche due cialde da poter poi apporre ai lati corti del tronchetto: scaldate il forno a 180° e cuocete per circa 10-12 minuti.
Una volta che la mousse sarà completamente congelata, adagiate la base di frolla sul piatto di portata, sformate la mousse dallo stampo e ponetela sulla base di frolla, facendo aderire le due cialde ai lati corti della mousse, poi inserire in frigorifero per almeno due o tre ore in modo da portare la mousse a temperatura ottimale. Servire fredda.
 I miei consigli
La comodità di questo dessert, sebbene non sia di breve preparazione, è che può essere preparato anche con diversi giorni di anticipo, e tirato fuori dal freezer qualche ora prima di servirlo. Si conserverà perfettamente e potrete gestire la preparazione quando avrete un po’ più tempo. Potrete sostituire la pasta di nocciole con quella di pistacchio, che sarà un abbinamento altrettanto felice al cioccolato della ganache e al cacao della frolla.

Mousse al mascarpone e frutti rossi

Mousse al mascarpone e frutti rossi

Come mi da soddisfazione quando sono in giro e trovo utensili o oggetti per la pasticceria a poco prezzo! In questo caso, complice una spedizione alla Lidl sotto le feste per comprare qualche ingrediente che mi mancava in frigo, mi sono imbattuta in questi stampini 

Crostata di ricotta, mascarpone e cioccolato

Crostata di ricotta, mascarpone e cioccolato

Esistono posti dove torni sempre volentieri, dove stai bene e ti fai anche un bel po’ di strada per arrivarci. Ecco, uno di questi per me è il ristorante La Torre Soulfood , a Loro Ciuffenna, un posto estremamente bello e curato, rustico e semplice 

Biscotti Fortunelli al cioccolato

Biscotti Fortunelli al cioccolato

Forse ogni tanto vi capita che vi avanzi un po’ di frolla e che non sappiate che farne. Io spesso la congelo per tenerla pronta per l’occasione successiva, ma quando te ne avanza poca buttarla è sacrilegio ma magari non è sufficiente per un’altra preparazione.  La soluzione più immediata è realizzare dei biscotti, però stendere e ristendere la frolla per copparli

uno a uno è noiosissimo: ecco, la soluzione sono loro. Velocissimi, si stendono in due minuti solo con la punta delle dita, gli viene data una forma a ferro di cavallo – che porta pure bene! – e li si passa nello zucchero: ne viene fuori un biscottino semplice ma croccante, profumato e friabile.
E per renderlo ancora più goloso, si intingono le punte nel cioccolato!

 

BISCOTTI FORTUNELLI AL CIOCCOLATO 
Preparazione: 15 minuti    Cottura: 15 minuti    Dosi: 6- 8 persone
 
 Per la frolla:

  • 250 g di farina 00
  • 150 g di burro
  • 100 g di zucchero a velo
  • 40 g di tuorli
  • 1 pizzico di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • q.b di scorza di limone

Per decorare e glassare:

  • 100 g di zucchero
  • 50 g di cioccolato fondente

La preparazione dei biscotti fortunelli con cioccolato inizia con la preparazione della pasta frolla, di cui potete seguire consigli e trucchi in questo post: prendete la farina e mettetela sul piano di lavoro, creando al centro un buco con la mani. Lì adagiate lo zucchero a velo con il pizzico di sale e la vaniglia e di nuovo allargate con le dita per creare un foro al centro. Mettete il burro ammorbidito e i tuorli d’uovo e iniziate con una mano a impastare solo tuorli e burro, amalgamandoli strizzando il composto tra le dita; iniziate a inglobare lo zucchero a velo al pastello e per ultima la farina. Quando l’impasto sarà di colore e consistenza omogenei formate il panetto, avvolgetelo con pellicola alimentare e mettete in frigo almeno un’ora a riposare.

Intanto preparate in un piattino i 100 grammi di zucchero semolato, poi una teglia rivestita di carta da forno.

Scaldate il forno a 170°. Togliete la pasta frolla dal frigo, staccatene un pezzo e lavoratela con la punta delle dita per allungare le estremità creando dei filoni lunghi, con lo stesso principio che si usa per fare gli gnocchi: tagliate dei bastoncini lunghi circa 10 cm, passateli subito nello zucchero semolato, avvicinate le estremità per dare la forma a ferro di cavallo e metteteli sulla teglia.

Infornate e cuoceteli circa 10-15 minuti, finché non si saranno dorati in superficie.

Estraeteli dal forno e lasciateli raffreddare su una gratella, tenendo da parte sia la teglia che il foglio di carta forno usati, nel frattempo sciogliete a bagnomaria o al microonde il cioccolato fondente. Quando i biscotti saranno freddi, intingete le estremità nel cioccolato fuso riappoggiando i biscotti sulla teglia rivestita e lasciate che il cioccolato si solidifichi.

 

 

I miei consigli:
  • Potete preparate la pasta frolla in anticipo e conservarla in frigo o in freezer, oppure preparare i biscotti e surgelarli prima della cottura, in modo da averli pronti al bisogno.
  • Se sciogliete il cioccolato al microonde fatelo con scatti di pochi secondi per volta e stando attenti a non usare temperature troppo alte: oltre i 45-50° il cioccolato si rovinerà!
  • I biscotti fortunelli con cioccolato si conservano per diversi giorni se chiusi all’interno di un contenitore ermetico.

 

 

Biscotti fortunelli con cioccolato

Pasta frolla al thè matcha

Pasta frolla al thè matcha

Anche se sono un’amante della frolla classica, quella realizzata come Montersino comanda e di cui sono una produttrice seriale, ci sono delle varianti interessanti, che si possono realizzare per dare un tocco diverso nei biscotti – ad esempio le girelle bigusto al thè matcha e