Chocolate double banana bread

Chocolate double banana bread

Vi svelo la vera verità, senza trucco e senza inganno!

Banane che mature è dir poco, direi quasi in fin di vita morenti, buccia bella nera ma proprio non mi andava di mangiarle, poi stavo per partire e avrei dovuto buttarlo. Idea geniale – non mia – dell’ultimo minuto: facciamole a pezzi e congeliamo. Ero scettica, ma questa soluzione mi permetteva di salvarmi la coscienza e partire tranquilla di non essere responsabile di abbandono e omicidio di banana per incuria.

Sono passati 4 mesi – non mi vergogno, è vero- e ogni volta che aprivo il freezer pensavo “ma che 

cavolo ci farò con quelle banane macicolente” – a Firenze si dice così. E poi è arrivata lei la ricetta tanto attesa che non mi era venuto in mente di provare, e che mi ha assolta per l’eternità senza macchiare la mia fedina penale.

Chocolate double banana bread. E per chi sta pensando “ha sbagliato, in inglese il double dovrebbe stare prima del chocolate” rispondo che double è il quantitativo di banana rispetto alla ricetta originale…il chocolate è solo una golosità in più.

Non siate tristi quando avete banane che vi stanno per abbandonare. Ecco la soluzione!

 

Chocolate double banana bread

CHOCOLATE DOUBLE BANANA BREAD
Preparazione: 10 minuti     Cottura: 60 minuti     Dosi: 8-10 persone
Ingredienti:
  • 280 g di farina 00
  • 5 g di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
  • 50 g di burro
  • 50 g di olio di semi
  • 140 g di zucchero di canna (oppure 140 g zucchero semolato + 10 g melassa= ovvero il brown sugar fatto in casa!)
  • 2 uova
  • 3 banane molto mature
  • 1 banane (maturazione media)
  • 60 g di gocce di cioccolato

Per preparare il Chocolate double banana bread iniziate schiacciando le tre banane molto mature con una forchetta riducendole a purea.

Incorporatelo zucchero di canna e mescolare, aggiungete un uovo per volta al composto, poi ancora il burro fuso e ormai freddo con l’olio di semi e amalgamate.

Chocolate double banana bread

 

Setacciate sul composto la farina insieme al bicarbonato e al pizzico di sale, mescolando continuamente per non creare grumi e, infine, inserite all’interno dell’impasto anche le gocce di cioccolato fondente, oppure del cioccolato fondente in scaglie. Sbucciate la banana meno matura e tagliatela per la sua lunghezza, dividendola in due metà uguali che seguano la naturale curvatura del frutto. Posizionatele sopra l’impasto con il lato interno rivolto verso l’alto, sfalzandole leggermente, una più su e una più bassa.

Prendete uno stampo da plumcake e rivestitelo bene con della carta da forno se è in alluminio, oppure utilizzatene uno di silicone: versate l’impasto all’interno e accendete il forno a 175°C. Cuocete il banana bread per circa 60 minuti, posizionandolo nella parte medio bassa del forno.

Estraete lo stampo dal forno e fate freddare così com’è per 10 minuti su una griglia, poi sformatelo dallo stampo e fate freddare bene sulla griglia coperto da un canovaccio. Spolverizzate con zucchero a velo prima di servire.

 

I miei consigli:
  • Se non avete le gocce di cioccolato potete tagliare a scaglie una tavoletta di cioccolato fondente, oppure sostituire il cioccolato con della frutta secca, ad esempio le noci che sono presenti nella versione originale.
  • Durante la cottura la superficie del banana bread potrebbe scurirsi un po’, per cui proseguite la cottura avendo cura di coprire la superficie con della carta di alluminio che eviterà uno scurimento eccessivo.

 

Commenta via Facebook



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *