Pain perdu salato: la mia variante

Pain perdu salato: la mia variante

Avevo preannunciato che si sarebbe vista la versione salata di uno dei dolci più antichi e famosi della tradizione francese, sono quindi di parola ed eccola qui, la variante del pain perdu dove basta omettere lo zucchero e sbizzarrirsi con gli ingredienti salati e il gioco è fatto.

Come per il famoso “french toast” la ricetta prevede un recupero, ovvero il riciclo di un pane duro e secco a cui dare l’ultima possibilità facendolo rinvenire in latte e uova sbattute per poi essere dorato in padella con…(indovinate, il nome della ricetta è francese quindi…).

Io ho voluto fare una specie di toast ripieno con mozzarella e prosciutto cotto, strizzando l’occhio alla mozzarella in carrozza delle nostre terre, ma potrete anche dorare le fette singole e poi accompagnarle con del salmone e avocado, in pieno stile brunch, oppure con del bacon croccante o altre salse per una versione più strong, o con dei formaggi freschi e verdure per una versione veg.

Io ho realizzato anche il pan brioche di partenza, che se volete potrete fare utilizzando la mia ricetta, ma questa è una ricetta da 5 minuti: pane casereccio, avanzo di baguette o pane a cassetta che avete in casa saranno perfetti!

 

PAIN PERDU SALATO:

LA MIA VARIANTE

Preparazione: 5 minuti     Cottura: 2 minuti     Dosi: 4 persone

Ingredienti:

  • 8 fette di pane secco
  • 2 uova grandi
  • 100 ml di latte fresco
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • 1 mozzarella media (tipo pizza)
  • 8 fette di prosciutto cotto
  • 30 g di burro

 

Per realizzare questa ricetta, inserite il latte con le uova, il sale e il pepe in una scodella e miscelate il composto in modo che risulti omogeneo.

Prendete una fetta di pane raffermo e adagiatevi sopra una fetta di prosciutto cotto e due fettine sottili di mozzarella, insaporite con un pizzico di sale e di pepe e coprite a sandwich con un’altra fetta di pane. Immergete il panino nel liquido a base di latte e uova e fatelo imbere bene, proseguendo con le altre fette di pane. Predisponete sulla fiamma media una padella con una noce di burro che lascerete sciogliere completamente fino a sfrigolare: adagiate il sandwich e fate dorare su entrambi i lati.

Procedete anche con le altre fette di pane, poi tagliate in due i pain perdu farciti e servite caldi.

I miei consigli:

  • Se non li voleve farcire, procedete a dorare le fette singole imbevute da entrambi i lati con il mix di uovo e latte, poi sistematele sul piatto di portata accompagnandole con formaggi, affettati, verdure, oppure salmone e e avocado.

 

 

Commenta via Facebook



2 thoughts on “Pain perdu salato: la mia variante”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *