Pretzle tradizionali

Pretzle tradizionali

Bretzle, pretzle, laugenbrot…chiamateli come volete, sempre la stessa preparazione sono! E se solo a vederli la prima cosa che vi viene in mente è una donna formosa con un abito tipico che brandisce in una sola mano quattro o cinque boccali di birra da servire 

Schiacciata alla Fiorentina

Schiacciata alla Fiorentina

Fate come vi pare, ma quei mappazzoni fatti con il lievito chimico in bustina che in dieci minuti tutto è già in forno, o quelle imitazioni con il lievito di birra disidratato alte dieci cm e pesanti come macigni, non possono essere chiamate schiacciate alla 

Babka all’arancia e frutti di bosco

Babka all’arancia e frutti di bosco

Tutta la verità, vi giuro su questa babka. E sì, intanto la parola è femminile, perché significa “nonna” e già solo questo mi basta per nutrire un certo trasporto verso questo lievitato. La vedete la glassatura bianca in superficie? Beh, non tutti i mali vengono 

Pane senza impasto con li.co.li. (o lievito di birra)

Pane senza impasto con li.co.li. (o lievito di birra)

Non voglio il tamagotchi. Non voglio il tamagotchi. Non voglio il tamagotchi. E dopo anni di questo mantra, il risultato è che invece il lievito madre mi è arrivato dritto dritto a casa, da una persona alla quale non ho saputo dire di no: l’ho 

Treccia di pan brioche a cinque capi

Treccia di pan brioche a cinque capi

Non è farina del mio sacco, o meglio, la ricetta si, è la mia, ma la lavorazione della foggiatura e la resa estetica è liberamente ispirata da uno scatto di @lultimafetta , che ho visto su Instagram e non ho potuto fare a meno di 

Panettoncini salati

Panettoncini salati

L’idea mi è venuta perché con tutto questo pullulare di lievito madre e di rinfreschi in giro per i social quando è tempo di grandi lievitati, io che sono della schiera “niente tamagotchi da nutrire” mi sento sempre in svantaggio. E siccome volevo fare dei 

Bomboloni alla crema

Bomboloni alla crema

Percorrevo quel vialetto assonnata, in un prendisole minuscolo. La mano in alto ad agganciare la sua, con gli indici a uncino, piene della luce già irruenta delle sette del mattino, l’impiantito di cemento dava eco ai nostri zoccoli di legno, piccoli e con il fiocchetto 

Brioche col tuppo

Brioche col tuppo

Intanto lo ammetto, non ho mai mangiato le originali nella terra per eccellenza che fa di questo dolce quasi una bandiera, un’icona della tradizione: la Sicilia. Però ho assaggiato quelle che mi hanno portato “da giù”, dove questa espressione di moto da luogo identifica luoghi 

Tarte tropézienne

Tarte tropézienne

Sicuramente c’è qualcosa che sbaglio. Che non vedo e che per questo non sono capace di migliorare. Dico sul serio, e provo a chiederlo a voi. Sapevo fin dall’inizio che il virtuale non mi appartiene, eppure tanto passa da queste scatoline, da queste tastiere, da 

Babà tradizionale

Babà tradizionale

Erano lì da anni, quegli stampini in alluminio a forma di piccoli vasetti, non mi decidevo a cimentarmi, non conosco il dolce originale – nel senso che non sono mai stata a Napoli ad assaggiarlo, né avevo mai visto fare da qualche Maestro l’impasto, per