Ultime ricette

Frittata dolce di mele

Frittata dolce di mele

Frittata dolce di mele Vado subito al sodo, se già il video vi ha convinto vi confermo che: si prepara OVVIAMENTE in 10 minuti è un dolce SPAZIALE quanto SEMPLICE e VELOCE merenda, colazione, brunch, va sempre bene! vi lascio consigli per versione senza LATTOSIO 

Cipolline in agrodolce

Cipolline in agrodolce

Cipolline in agrodolce Ma che ve lo dico a fare? Uno dei contorni più buoni e semplici, stupende sia da calde che da fredde in estate…in accompagnamento ai formaggi o da sole…sto salivando!!! Voi le preparate mai? Segreti: dopo cotte non sanno di cipolla! il 

Lemon meltaways 4 ingredienti

Lemon meltaways 4 ingredienti

Lemon meltaways 4 ingredienti

  • Compro una bella pianta di limoni.
  • L’anno successivo la pianta smette di fare limoni. 
  • La pianta non fa più limoni per anni.
  • Porto il limone a casa di mio babbo. 
  • Il limone ricomincia istantaneamente a produrre limoni.

 

Cosa ne dovrei dedurre? Che anche le piante sono esigentine in quanto a location e appartamenti?

In ogni caso coi nuovi baby-limoni arrivati ho disturbato Martha Stewart e ho preso la sua ricetta di questi biscotti che ti si sciolgono in bocca, innevati di zucchero a velo, senza uova e senza bisogno né di stendere l’impasto né di avere un taglia biscotti…niente sprechi, niente sporco, si taglia il filone a rondelle e si cuoce!

Vi ho convinto?

Se volete, trovate qui il video sul mio canale YouTube al quale potrete iscrivervi!

 

Lemon meltaways 4 ingredienti

 

LEMON MELTAWAYS

4 INGREDIENTI

Preparazione: 10 minuti     Cottura: circa 12-13 minuti     Dosi: 20 biscottini

 

Ingredienti:

  • 130 g di farina 00
  • 15 g di maizena o fecola
  • 1 pizzico di sale
  • q.b. semi di vaniglia (no vanillina, vi prego)
  • 85 g di burro a temperatura ambiente
  • 35 g di zucchero a velo (se proprio non lo avete, zucchero semolato)
  • scorza di un limone intero bio
  • 15 g di succo di limone

Per guarnire:

  • q.b. zucchero a velo 

 

Realizzare i Lemon Meltaways è davvero molto semplice, assicuratevi di avere un limone con buccia edibile e burro morbido a temperatura ambiente.

Inserite il burro, lo zucchero a velo, il pizzico di sale e la scorza del limone con i semi di vaniglia in un contenitore dove potrete montare gli ingredienti con le fruste elettriche: montate molto bene il composto, per tre o quattro minuti, finché avrete una montata chiara, spumosa e corposa. Se utilizzate lo zucchero semolato, questa fase sarà ancora più importante: dovrete assicurarvi che non rimangano grumi all’interno della montata, quindi proseguite ancora un po’ il lavoro delle fruste. Alla fine, inserite il succo di limone e incorporatelo con qualche altro giro di fruste elettriche.

A parte, setacciate la farina con la maizena – o la fecola, in alternativa – versatela nella montata e incorporatela alla massa con una spatola di silicone, meglio non usare più le fruste: versate il composto su un piano di lavoro per compattare bene l’impasto, poi prendete un foglio di pellicola, o alluminio oppure anche di carta da forno, e sagomate l’impasto a forma di filone, ottenendo un cilindro di circa 20 cm di lunghezza e diametro di circa 6-7 cm, con forma rotondeggiante. Aiutatevi con i lembi della carta o della pellicola per arrotolare il filone, sigillate la chiusura e lasciatelo in frigorifero per almeno 3 ore, ma anche tutta la notte, a rassodare.

Trascorsi i tempi di raffreddamento, accendete il forno a 175° ed estraete il filone dal frigorifero: tagliatelo in dischi o in rondelle diagonali dello spessore di un cm al massimo, adagiateli su una teglia rivestita di carta da forno e infornate per 12-13 minuti circa. Fate freddare su una griglia poi inseriteli in un sacchetto di plastica con uno o duce cucchiai di zucchero a velo, scuotendolo delicatamente in modo che si rivestano di zucchero a velo completamente.

Conservate in una scatola di latta fino al momento di consumarli.

Lemon meltaways 4 ingredienti

I miei consigli:

  • Non utilizzate (mai, non solo in questo caso) aromi artificiali, come estratto chimico di limone o vanillina: piuttosto abbondate con la scorza del limone bio, oppure utilizzate anche altri aromi, come la scorza di arancio oppure molta vaniglia o la cannella. 
  • Preparate il filone la sera prima per il giorno dopo, il sapore dei biscotti sarà sicuramente migliore dopo un lungo riposo in frigorifero.
  • Preparatene una dose doppia, perché la loro conservazione è lunga se tenuti in una scatola di latta e andranno sicuramente a ruba!
  • Per altre idee di dolci al limone date un occhio qui!
RAVIOLI CUOR DI BUFALA

RAVIOLI CUOR DI BUFALA

Ravioli cuor di bufala con pomodorino del Piennolo Cos’è San Valentino per me? Solo un’altra perfetta occasione per cucinare dicendo… …anche te hai fame??? 😂 Niente romanticismo, solo dell’ottima bufala come ripieno di questo ravioli, conditi con un sugo tanto semplici quanto buonissimo: i pomodorini 

Crêpes cioccolato e fragole (anche vegan)

Crêpes cioccolato e fragole (anche vegan)

Crêpes cioccolato e fragole Non mi stancano mai, mi piacciono da morire, ma soprattutto mi piace farmele a casa! Perché? l’impasto si fa in una ciotola sola, velocissimo si preparano in anticipo  si conservano a lungo (anche in freezer) base versatile per ricette dolci e 

Barchette di patate novelle 3 ingredienti

Barchette di patate novelle 3 ingredienti

Barchette di patate novelle 3 ingredienti

Quando si dice “Eh..ho mangiato solo patate lesse”…dipende fatte come!😂

A casa mia è da dicembre che non cuciniamo altro! Ricetta scoperta per caso…una dipendenza!

  • E’ un antipasto, è un aperitivo, è un contorno goloso
  • Effetto ciliegia, una tira l’altra
  • consigli e abbinamenti per versioni vegetariane e veg!

Ovviamente per me col brie, che è il mio secondo amore dopo il limone…ma potete farla in tante varianti che vi suggerisco nella ricetta…che aspettate a chiedermela? Chi la vuole?

Barchette di patate novelle 3 ingredienti

BARCHETTE DI PATATE NOVELLE

3 INGREDIENTI

Preparazione: 20 minuti.    Cottura: 15 minuti.     Dosi: 4 persone

 

Ingredienti:

  • 16 patate novelle di media grandezza
  • 100 g di formaggio (per me brie, ma leggete i consigli)
  • 4 fette di speck
  • olio evo
  • sale
  • pepe nero
  • rosmarino

 

Mettete le patate novelle in una casseruola coperte con acqua a freddo, ponetele su fuoco medio e fatele lessare senza raggiungere la completa cottura: ci vorranno circa 10 minuti dal punto di ebollizione: fate comunque la prova coi i rebbi di una forchetta, dovrà infilarsi abbastanza bene ma con un po’ di resistenza. Scolatele e tenete da parte.

A questo punto scaldate il forno a 190°-200°C in modalità ventilata.

rivestite una teglia con carta forno, adagiate le patate e schiacciatele con il fondo di un bicchiere piatto, in modo da creare una base. 

Cospargete con un filo di olio, un pizzico di sale e aghi di rosmarino e infornate 12 minuti.

Intanto tagliate il formaggio a dadini e lo speck a listarelle.

Trascorso il tempo di cottura, estraete le patate che sfrigoleranno, guarnitele con formaggio e speck e infornate nuovamente per 5 minuti, on odo da farle dorare e far sciogliere parzialmente il formaggio.

Guarnite con una spolverizzata di pepe nero macinato fresco e servite calde.

Barchette di patate novelle 3 ingredienti

I miei consigli:

  • versione vegetariana: ovviamente eliminate lo speck, ma ci vuole qualcosa che dia sapore e sapidità! Optate per della paprika piccante insieme al formaggio che preferite, oppure guarnite a fine cottura con del pesto o dei pomodorini secchi sott’olio!
  • versione vegana: via alle verdure – broccoli, cavolo nero, cime di rapa, e date una note sapida con il lievito alimentare dopo la cottura! Ovviamente si anche alle spezie, come il peperoncino con cui salterete le verdure prima di guarnire le patate 
  • altre varianti: ci stanno bene tutti i formaggi che si sciolgono senza liquefarsi, quindi via a pecorini, toma, provola, caciocavallo, se non avete altro provate anche col parmigiano (abbinate allora del prosciutto cotto!). Anche del gorgonzola non troppo morbido, che starà benissimo con delle cipolle caramellate
  • Per altre idee con il brie, guardate i cannoli di fillo porri e brie oppure le tartellette salate brie e mela
Cenci di Carnevale

Cenci di Carnevale

  Tutti – ma proprio tutti – i segreti e i consigli per avere delle bolle perfette nei cenci di Carnevale!  Chiamatele chiacchiere, frappe, crostoli – avete altri nomi?  Va bene tutto, nome a parte con questa ricetta avrete: un impasto leggerissimo una frittura non 

Besciamella senza glutine né lattosio allo zafferano

Besciamella senza glutine né lattosio allo zafferano

Besciamella senza glutine né lattosio allo zafferano Qualche tempo fa l’avevo mostrata per caso nelle storie, la stavo facendo per dei finocchi gratinati e ho pensato: chissà se potrebbe interessare?  I risultati del sondaggio mi hanno molto sorpresa: esci la ricetta di ‘sta besciamella!!! Quindi, 

Rosti di zucca senza glutine

Rosti di zucca senza glutine

Rosti di zucca senza glutine

Ehhhh mi è presa così, portate pazienza, zucca in tutti i modi, in tutti i luoghi, in tutti i laghi! Che, per caso, ve ne dispiace?

Avevo questa mini zucca Delica – ma a dirla tutta secondo me viene meglio con la Hokkaido – e avevo visto in giro una ricetta di rosti…avete presente quelli di patate? Ecco, loro, ma di zucca!

  • direttamente in padella
  • golosa crosticina
  • senza glutine

Vi do anche dei consigli per cuocerle eventualmente in forno, magari se lo avete già in funzione fate prima che in padella, ma se o dovete accendere per una sola preparazione…andate di padella!

Rosti di zucca senza glutine

 

ROSTI DI ZUCCA SENZA GLUTINE

Preparazione: 10 minuti   Cottura: 10 minuti circa    Dosi: 8 pezzi

Ingredienti:

  • 280 g di zucca a neto degli scarti (più asciutta è e meglio è, Delica o Hokkaido, ancora meglio!)
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 4 cucchiai di farina di riso – o mix farina di riso e fecola di patate
  • Erbe a piacere – io avevo della cipollina surgelata, ci stanno  bene anche la salvia o il rosmarino tritato!
  • sale
  • pepe

Per la salsina:

  • 2 cucchiai di yogurt greco senza lattosio
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato 
  • sale
  • pepe
  • se l’avete e vi piace, ci sta bene anche un cucchiaino di senape in crema!

Sbucciare la zucca è sicuramente la parte più noiosa, ma fate così: dividetela a metà, scavate i semi centrali, poi dividetela in quarti. Sbucciatela utilizzando il pelapatate, farete un lavoro più curato e sprecando molto meno prodotto!

Grattugiate la zucca con i fori grandi di una grattugia – se avete visto il mio video su Instagram, andranno bene anche i fori appena più larghi – e raccogliete la zucca in una ciotola: se utilizzate la giusta zucca non sarà necessario né strizzare la polpa dall’acqua in eccesso ne aggiungere liquido all’impasto.

Unite il resto degli ingredienti e mescolate bene con un cucchiaio o a mano.

A questo punto decidete se cuocere in padella o in forno: io non volevo accendere il forno appositamente solo per una preparazione, quindi ho optato per la padella, ma se cuocete in forno trovate le indicazioni più sotto, nella sezione I miei consigli.

Scaldate in una padella un filo di olio evo e – con l’aiuto di un coppapasta ma anche a mano libera – adagiate un cucchiaio di impasto e schiacciatelo in superficie per appiattirlo. Cuocete circa 5 minuti per lato a fiamma media e adagiate su un piatto di portata.

Intanto realizzate la salsina mescolando tutti gli ingredienti previsti: servite i rosti di zucca caldi.

 

Rosti di zucca senza glutine

I miei consigli:

  • Se avete una zucca Delica o Hokkaido non freschissima, ancora meglio: è utile che la polpa della zucca non sia umida, se vedete che è molto acquosa, strizzatela bene in un panno o in un colapasta con un peso appoggiato sopra, in modo che la parte liquida venga espulsa. A quel punto potrete poi procedere ad aggiungere tutti gli altri ingredienti.
  • Se cuocete al forno: rivestite una teglia con carta forno, ungetela leggermente e formate i rosti di zucca. Spolverizzate la superficie con un altro filo di olio e infornate a 200°C in modalità ventilata, circa 20 minuti, girando i rosti sull’altro lato quando saranno dorati in superficie
  • Per altre ricette con la zucca, dai un occhio qui!

 

Fior di frolla alla vaniglia

Fior di frolla alla vaniglia

Fior di frolla alla vaniglia  Se c’è una cosa che non capirò mai, è chi compra la pasta frolla pronta al supermercato! 😅