Pain perdu classico

Pain perdu classico

Lo potete chiamare “pain perdu”, “French toast” o anche con un nome italiano se è una ricetta che dalle vostre parti ha molta popolarità e quindi anche un nome proprio, ma il contenuto non cambia: è il recupero di un “pane perduto”, ovvero di un 

Dutch Pancakes

Dutch Pancakes

Li volevo provare da tanto, ma non avevo la pentola adatta che potesse andare in forno! Li conoscete i Dutch Pancakes? Che di olandese in realtà non hanno nulla, sono un dolce da forno americano, che da impasto liquido si trasforma in una sfoglia gonfia 

Bomboloni alla crema

Bomboloni alla crema

Percorrevo quel vialetto assonnata, in un prendisole minuscolo. La mano in alto ad agganciare la sua, con gli indici a uncino, piene della luce già irruenta delle sette del mattino, l’impiantito di cemento dava eco ai nostri zoccoli di legno, piccoli e con il fiocchetto 

Torta di riso alla vecchia maniera

Torta di riso alla vecchia maniera

Chiedere aiuto. E’ il verbo dell’ammissione di non autosufficienza, dell’accettazione dei propri limiti.  Faccio fatica a chiedere aiuto, su tutto. Fare da sola, fare tutto, fare al meglio, non chiedere. Fare da sola, fare tutto, fare al meglio, non chiedere. Solo oggi ho capito davvero 

Plumcake zucca e cannella senza lattosio

Plumcake zucca e cannella senza lattosio

Certamente fare un dolce (l’ennesimo?) con la zucca non è proprio un’idea originale, visto che imperversano su tutti i profili Instagram, ma è anche vero che se non li facciamo in questa stagione, quando li dobbiamo fare? (e poi, aggiungerei, se non li facciamo ora 

Crostata ricotta cioccolato e pere

Crostata ricotta cioccolato e pere

“Ti piace la ricotta di pecora?”. Era questa la domanda iniziale, generica, e io ovviamente ho risposto che la amo follemente e la mangerei a cucchiaiate.  E la risposta è stata quella giusta, perché pochi giorni dopo mi sono vista recapitare

Pumpkin carrot cake

Pumpkin carrot cake

Tradurrei davvero volentieri il titolo in italiano, quando posso cerco di eliminare i vocaboli anglofoni a favore della lingua italiana, che è così bella e varia. Ma questa torta parla americano, parla dell’ottobre negli Stati Uniti, dei colori intramontabili del foliage del New England, del 

Brioche col tuppo

Brioche col tuppo

Intanto lo ammetto, non ho mai mangiato le originali nella terra per eccellenza che fa di questo dolce quasi una bandiera, un’icona della tradizione: la Sicilia. Però ho assaggiato quelle che mi hanno portato “da giù”, dove questa espressione di moto da luogo identifica luoghi 

Sablé al cocco e limone

Sablé al cocco e limone

Sablé. Sabbiato. Della stessa consistenza della sabbia bagnata. Perché è così che si fanno, se si impasta con le mani, si strofina la farina insieme al burro tra i palmi delle mani, e non c’è cosa migliore del tatto, uno dei sensi più 

Sablé al cacao, nocciole e fior di sale

Sablé al cacao, nocciole e fior di sale

Del resto la giornata era iniziata così, con un capitombolo di una tazzina di caffè, che aveva macchiato il divano, che mi aveva fatto sobbalzare, che avevo spaventato il gatto spostando la coperta, che mi aveva fatto inciampare e battere un ginocchio, “che si mangiò