Alfajores con dulce de leche

Alfajores con dulce de leche

C’è un complotto in atto da parte delle uova contro di me.

Devo fare una crema pasticcera o della pasta fresca, anelando a un bel giallone intenso? Loro mi si presentano alla rottura del guscio pallide come mozzarelle.

Devo fare – come in  questo caso – una frolla che alla cottura risulti candida e innevata, bianchissima, per fare poi contrasto con la farcitura? Stai pur tranquilla che mi capitano le uova più

 rosse della storia, come se le galline si fossero mangiate colorante alimentare.

Inutile dire quindi che ogni volta che scoccio un uovo – e accade molto spesso – ho sempre quel brivido che mi percorre la schiena: “Vediamo se ‘sta volta il tuorlo è come mi ci vorrebbe…”. Mai. M-a-i.

Ovviamente nemmeno a questo giro, in cui la frolla degli alfajores – che non sto manco a dirvi cosa sono e da dive vengono perché il web ne è pieno – doveva essere bianchissima, la sorte mi ha detto bene. Uova giallissime. Li mortacci. 

In ogni caso eccola, la mia ricetta per questi deliziosi biscotti farciti di dulce de leche, la ricetta per preparare la crema di latte in casa la trovate qui, se invece volete acquistare il prodotto già fatto e non sapete dove c’è il mio shop Amazon a smazzarvi il problema!

 

 

ALFAJORES CON DULCE DE LECHE

Preparazione: 45 minuti     Cottura: 12 minuti     Dosi: 15-20 biscotti

Ingredienti:

  • 115 g di farina 00
  • 75 g di burro a temperatura ambiente
  • 2 tuorli
  • semi di vaniglia
  • 100 g amido di mais
  • 100 g farina 00 debole
  • 1 pizzico di lievito in polvere
  • 1 barattolo di dulce de leche (o quello fatto da voi)

Per guarnire:

  • q.b. zucchero a velo
  • q.b. cocco rapé

Per realizzare gli alfajores iniziate dalla frolla che poi dovrà freddare e riposare.

Lavorate con le fruste elettriche il burro a temperatura ambiente insieme allo zucchero, al sale e ai semi di vaniglia fin quando otterrete un composto chiaro e spumoso: ci vorranno anche 6 o 7 minuti di lavorazione. Inserite un tuorlo alla volta poi fermate le fruste.

Aggiungete poi le polveri – farina, maizena, lievito chimico – precedentemente setacciate incorporandole con l’aiuto di un mestolo. Lavorate a mano la massa creando un panetto omogeneo per colore e consistenza, avvolgetelo nella pellicola alimentare e fatelo riposare in frigorifero almeno due o tre ore ma meglio se tutta la notte.

Una volta raffreddato, stendete la frolla abbastanza alta, a 3-4 mm di spessore, coppate con un taglia biscotti della forma che preferite – solitamente sono rotondi, ma mi sono lasciata prendere la mano coi cuori – e cuocete a 170° per circa 12 minuti.

Estraete e fate freddare.

 

Avendo già realizzato in precedenza il dulce de leche oppure utilizzando quello già pronto, spalmate uno stato di crema sul dorso ci un biscotto e accoppiatelo con un altro, procedendo in questo modo per tutti i biscotti e spolverizzando con dello zucchero a velo. 

Potrete conservare i biscotti in un luogo molto fresco e asciutto, in alternativa in un contenitore molto ben sigillato in frigorifero.

 

 

I miei consigli:

  • Fate la frolla il giorno prima o anche due giorni in anticipo: il riposo al freddo gioverà alla sua consistenza.

 

  • Il dolce de leche preparato in casa potrete conservarlo in frigorifero fino a 15 gg, quindi anche questo lo potrete preparare con largo anticipo per utilizzarlo all’occorrenza.

 

Commenta via Facebook



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *