Tag: colazione

Plumcake avocado e cacao

Plumcake avocado e cacao

Plumcake avocado e cacao Devo ringraziare una persona e un mio difetto. La persona è Monique D’Anna, senza la quale questa foto sarebbe stata terribile: la composizione sua, i consigli suoi,  correzioni sue, di mio ci sono solo i props e il plumcake. Sostiene di 

Pain perdu avocado, feta e lamponi

Pain perdu avocado, feta e lamponi

Pain perdu avocado, feta e lamponi Mi piacciono molto le ricette di recupero, quelle che servono a non sprecare nulla degli avanzi in cucina. Ma più che le ricette in sé mi piace conoscerne la storia, che narra molto spesso di tempi che furono, di 

Ciambellone al limone e semi di papavero

Ciambellone al limone e semi di papavero

Ciambellone al limone e semi di papavero

Ho una vera passione per i limoni. Adoro la loro buccia spessa e bitorzoluta, il loro colore così acceso, quelle belle foglie verdi avvolgenti che rendono la pianta fiera ed elegante.

Lo metterei ovunque, nei dolci e nei salati, ne inserisco una valanga nella frolla, una bella fetta di scorza nel latte della crema pasticcera e trovo massima soddisfazione nel realizzare il lemon curd, molto spesso però mi avanzano limoni a cui ho grattugiato ben bene la buccia senza usare il succo, e siccome non si può fare curd di limone tutte le Continue reading Ciambellone al limone e semi di papavero

Biscottoni arrotolati da inzuppo

Biscottoni arrotolati da inzuppo

biscottoni arrotolati da inzuppo Ci sono le blogger che alle 7 di mattina vi postano le loro corse all’alba, gli allenamenti, le colazioni fit, completini sportivi fintamente indossati senza intento…poi ci sono io, che alle 7 sono già stravolta da almeno un’ora di faccende e 

Trecce soffici allo yogurt

Trecce soffici allo yogurt

trecce soffici allo yogurt Cosa c’è di più bello di una colazione all’italiana, di quelle da domenica mattina lenta, dove si affonda il morso in un soffice lievitato che profuma di buono, accompagnandolo con qualcosa di caldo, un caffè, un cappuccino, un thè aromatico? Ve 

Confettura di susine rosse e timo

Confettura di susine rosse e timo

confettura di susine rosse e timo

Ieri mattina mi sono svegliata con un ricordo, così improvviso e senza motivo.

Gli squillini. Quando con i primi cellulari – saranno stati gli ultimi anni ’90 e i primissimi del 2000 – si doveva fare attenzione a non inviare troppi sms che costavano tantissimo, a non usare troppi minuti di telefonate che altrimenti si sforava da quelli previsti dal piano tariffario, e rimaneva un unico modo per far sapere alle persone che stavi pensando a loro. Gli squillini, appunto.

Era la traduzione sonora della frase “non ho da dirti nulla, ma ti sto pensando e voglio che tu lo sappia”. A ripensarci adesso erano una cosa bellissima, una scappatoia ai costi delle prime evoluzioni tecnologiche che eroicamente trovava strada per comunicare un sentimento, il bisogno di dirti che ti penso.

Li ricevevo soprattutto dagli amici, e in particolare dai miei amici maschi che avevano un minimo comun denominatore: essere molto seri, molto sintetici, poco avvezzi all’espressione dell’affetto. Ma poi…

Ma poi arrivava il trillo, e con lui parole immaginate mai scritte.

Dopo questo malinconico ricordo, siamo arrivati alla terza ricetta con le susine rosse sangue di drago: e ovviamente non potevo sperare di trovarle per tre volte di seguito al supermercato, quindi la confettura vi GARANTISCO che è fatta proprio con quella varietà, le “sangue di drago ” appunto, che hanno una polpa rossissima, mentre le susine intorno al barattolo in realtà sono ancora un’altra varietà, le black star, molto rosse fuori, quasi nere e una polpa che digrada dal rosso al giallo. Cinquanta sfumature di…susine!

 

 

CONFETTURA DI SUSINE ROSSE E TIMO

Preparazione: 10 minuti     Cottura: 45 minuti circa

Ingredienti:

600 g di susine rosse sangue di drago
300 g di zucchero
1/2 mela sbucciata
4 rametti di timo
10 g di succo di limone

Lavate bene le susine e denocciolatele dividendole a metà, ottenendo la quantità indicata.

Io utilizzo anche la buccia che a me piace particolarmente nelle confetture e che contiene moltissimi nutrienti, ma qualora non la vogliate, pelatele prima di taglierle poi a pezzi grossolani.

Inseritele nella casseruola dove poi cuocerete la confettura e amalgamatele insieme allo zucchero, al succo e alla scorza di limone. Lavate i rametti di timo, rimuovete le foglie e mescolatele insieme al composto. Lasciate riposare almeno due ore, ma andrà bene anche tutta la notte – se è estate, in frigorifero! – per far si che lo zucchero estragga i succhi della frutta.

Dopo il riposo, unite la mezza mela sbucciata e tagliata a dadini, il succo del limone e mettete sul fuoco: cuocete circa 40-50 minuti, mescolando spesso e con fiamma molto bassa. Dovrete evitare che si attacchi sul fondo della pentola, quindi non tenete una fiamma troppo vivace e girate più spesso dopo la prima metà della cottura.

La confettura sarà pronta quando, lasciando cadere una goccia di succo su un piatto inclinato, questa rallenterà la sua discesa freddandosi: anche se nella casseruola vi sembrerà appena liquida, poi si addenserà freddandosi.

Nel frattempo fate bollire un vasetto di vetro da 500 ml per sterilizzarlo, quando poi la confettura sarà pronta versatela all’interno, chiudete con il coperchio e giratela sottosopra in modo da creare il sottovuoto. Se non avete i vasetti, li potete acquistare sul mio shop Amazon affiliato, qui nella sezione Regali home made che avevo creato per i dolci regali home made natalizi: ce ne sono di tutte le misure!

Quando sarà fredda, riponetela in dispensa o in frigorifero.

confettura di susine rosse e timo

 

I miei consigli:

  • Essendo una confettura artigianale, fatta in casa, senza conservanti e con una modesta quantità di zucchero rispetto a quelle della grande distribuzione ha una durata limitata, circa un mese o due se conservata correttamente.
  • Se pensate di consumarla in inverno, potrete pensare di inserire anche un po’ di cannella in polvere, o in stecca da rimuovere dopo la cottura: ci starà benissimo! Se volete, in questo caso potrete anche diminuire appena lo zucchero, dato che la cannella darà un sapore dolciastro.
  • Questa confettura avrà comunque una punta acidula importante data dalle susine: a me piace moltissimo, trovo che sul pane in una colazione sia fantastica: qualora vogliate un sapore più delicato, sostituite le susine con delle pesche!
  • Se vi piacciono i kiwi potrete realizzare questa confettura!
Plumcake variegato alla ciliegia

Plumcake variegato alla ciliegia

Se scrivessi davvero come mi sento in questo momento, credo che ve ne fuggireste tutti dal profilo.  Se davvero potessi dire quello che mi frulla nello stomaco, so che darei libero sfogo a quel senso di ingiustizia che combatto da anni, fin dai banchi di 

Confettura di kiwi e limone

Confettura di kiwi e limone

La scorsa estate giocando a Trivial Pursuit mi rimase impressa una domanda che chiedeva quale fosse la zona – italiana o europea, non ricordo – di maggior produzione di kiwi: il Lazio. Non lo avevo mai sentito dire, e ci penso solo ora: ma perché 

Torta versata lamponi e pesche

Torta versata lamponi e pesche

Ebbene si, il risultato del sondaggio è proprio lei!

E’ lei la torta versata, e io so già che qualcuno rimarrà contento e forse qualcuno un po’ deluso, perché forse il nome vi aveva incuriosito tanto da farla vincere sulla sempre degna crostata a strati, ma in realtà questa è una torta semplicissima: si

Continue reading Torta versata lamponi e pesche

Plumcake ciliegie e salvia

Plumcake ciliegie e salvia

Quando arriva la stagione della frutta saporita è una delle cose che amo più fare nei dolci: abbinare erbe e frutta di stagione. Tra l’altro è anche il tema del mio corso di stasera presso Eataly – fiorentini, non è che volete unirvi a noi