Tag: uvetta

Mele ripiene al forno con cannella

Mele ripiene al forno con cannella

Mele ripiene al forno con cannella. Qualche tempo fa vi parlavo del circolo vizioso degli ingredienti per chi fotografa cibo. Quello per cui ho bisogno di mele per la ricetta, poi di altre per il set, quindi mi avanzano le mele, e che ci faccio 

Frittelle di riso di San Giuseppe

Frittelle di riso di San Giuseppe

“Figliole e frittelle, più ne si fanno, più le vengan belle!”. Lo avete mai sentito dire questo detto? A Firenze è un must del periodo di Carnevale, una sorta di popolare giustificazione del fatto che è giusto continuare a friggere come se non ci fosse 

Strudel veloce con pasta fillo

Strudel veloce con pasta fillo

Non che ami particolarmente fare dolci con delle basi già pronte – ovviamente – , mi pare assurdo comprare una pasta brisé o una sfoglia al supermercato, di pessima qualità e che non mi da nessuna soddisfazione nel preparare qualcosa; mi sembra come ingannare me stessa, non mettermi alla prova, per me non ha senso ecco. 
Ma riconosco che a volte non si ha il tempo di fare diversamente – o forse la voglia di mettersi alla prova – quindi si va di scorciatoia: ecco, per me esistono scorciatoie e scorciatoie. Quelle degne di 

Continue reading Strudel veloce con pasta fillo

Strudel di mele tradizionale

Strudel di mele tradizionale

Mi hanno convinta, spesso ho bisogno che qualcuno mi dica insistentemente che ce la posso fare, prima di buttarmi su qualcosa che non percepisco alla mia portata. E così, dopo l’ennesimo amico che mi ha detto “dai dovresti provare”, ne è arrivato uno che mi 

Pumpkin cake di Bruce

Pumpkin cake di Bruce

Un sorriso smagliante, due occhi azzurri dove ti ci tufferesti, una voce calda e calma, un uomo bellissimo, e soprattutto quella parlata americana che mi ipnotizza e ascolterei per ore. Ecco, lui è Bruce – oltre a essere molto altro, ma qui non mi soffermo 

Tortine di mais, limone e uvetta senza glutine né lattosio

Tortine di mais, limone e uvetta senza glutine né lattosio

Se c’è una cosa che non mi piace, in pasticceria, sono le rivisitazioni privative: nel senso che si parte da una ricetta e poi gli si toglie qualcosa per renderla adatta a chi non può mangiare l’originale: se lo spunto è più che nobile, sinceramente preferisco quelle ricette che nascono fin da subito pensate con determinati ingredienti e che non “tolgono” niente a nessuno, ne a un’altre ricetta cui si rifanno

Continue reading Tortine di mais, limone e uvetta senza glutine né lattosio

Cassòla ebraico-romanesca

Cassòla ebraico-romanesca

Le ricette sono come l’amore e Equitalia: se è destino, sono loro che vengono a cercarti. Vedo preparare questa ricetta in tv, una mattina all’alba su un canale provinciale una signora ebrea romana ottantenne mostra il procedimento molto casalingo. Mi chiedo perché non ricordo di 

Pan di ramerino

Pan di ramerino

L’ho sempre amato molto. Mi ricordo che me lo comprava la nonna, quell’unica volta all’anno – il Giovedì Santo – e arrivava sempre un po’ spiaccicato in una bustina di carta bianca o marroncina, era un prodotto del forno, non di pasticceria. Mi piaceva già l’odore 

Cookies uvetta e cannella

Cookies uvetta e cannella

E’ successo con l’hamburger. E’ successo con il pesce. E’ successo con la cannella.

Le fissazioni sul cibo mi hanno accompagnata fin da piccola: non solo quelle in positivo – una spasmodica passione per i latticini freschi, le olive, la minestrina in brodo e il prosciutto cotto che mangiavo di continuo – ma anche in negativo – quelle che proprio non volevo saperne di mangiare, e che ho continuato a evitare per circa 25 anni della mia vita per poi cedere senza troppe resistenze dopo un assaggio occasionale.

E con la cannella è andata proprio così, dopo la prima Carrot cake con la ricetta di Miette di San Francisco: è nato un vero amore, da lì declinato in mille forme, pure nella rivisitazione dei cookies.

I più tipici americani sono dei biscotti piatti, croccanti e ricchi di cioccolato, ma in realtà ne esistono tante varianti, con frutta secca o disidratata. In questa versione il gusto tradizionale dei cookies strizza l’occhio alla tradizione nord europea dal profumo di cannella, arricchendola con uvetta e mandorle.

 

Cookies uvetta e cannella

COOKIES UVETTA E CANNELLA
 Dosi: 8 persone    Preparazione: 10 minuti    Cottura: 10 minuti

 

Ingredienti:

  • 125 g di zucchero di canna
  • 125 g di zucchero
  • 250 g di burro
  • 2 pizzichi di sale
  • 1 tuorlo
  • 2 uova medie
  • 250 g di farina 0
  • 180 g di fiocchi d’avena
  • 1 cucchiaino di lievito vanigliato
  • 2 cucchiaini di cannella
  • 100 g di uvetta
  • 50 g di mandorle o noci

Per decorare:

  • q.b. zucchero a velo

Per preparare i cookies uvetta e cannella iniziate inserendo i fiocchi d’avena nel mixer e triturandoli leggermente: inserite a questo punto anche le mandorle o i gherigli di noci e tritate ancora un po’, fino a un risultato grossolano ma meno voluminoso.

In planetaria o con le fruste lavorate il burro con i due tipi di zucchero e il sale, finché il composto diventerà spumoso e chiaro: incorporate gli altri ingredienti umidi inserendo le uova poco per volta e sempre a fruste azionate, lavorando a velocità medio alta fino a un risultato omogeneo.

Mescolate gli ingredienti secchi – il trito di avena e frutta secca, la farina, il lievito, la cannella e l’uvetta – e incorporateli al composto precedente finché l’impasto divenetrà pastoso e omogeneo. Mettete in frigo per almeno un’ora.

 

 

Preparare delle teglie da forno con cartaforno e preriscaldarlo a 180°C. Estraete l’impasto dal frigo e realizzate delle palline un po’ più grandi di una noce (ne verranno circa una trentina), pirlandole velocemente tra i palmi delle mani e adagiandole sulla carta da forno.

Cuocere per circa 10 minuti, estraendoli quando ancora risulteranno soffici al tatto ma dorati. Lasciateli raffreddare su una griglia fino a temperatura ambiente prima di servirli.

 

 

I miei consigli: 
  • Potrete scegliere sia le noci sia le mandorle come frutta secca, oppure anche un mix delle due.
  • Durante l’operazione di pirlatura (realizzazione delle palline) siate veloci, per non far sciogliere troppo il burro col calore delle mani, e anche non molto accurati, i biscotti perderanno comunque parte della loro forma in cottura.
  • Distanziateli bene sulla teglia per evitare che si fondano.
  • I cookies uvetta e cannella si conservano per diversi giorni in una scatola di latta o in una busta di carta.