Search Results: cipolla

Galette salata fichi, caprino e cipolla

Galette salata fichi, caprino e cipolla

Galette salata fichi, caprino e cipolla. Galette: oltre alla “torta salata” c’è di più! La mia urgenza che arrivi settembre, il mese perfetto dove mi struggo insieme ai colori che ingialliscono, e un inaspettato omaggio di un cestino di fichi appena raccolti in campagna non 

Cipolline in agrodolce

Cipolline in agrodolce

Cipolline in agrodolce Ma che ve lo dico a fare? Uno dei contorni più buoni e semplici, stupende sia da calde che da fredde in estate…in accompagnamento ai formaggi o da sole…sto salivando!!! Voi le preparate mai? Segreti: dopo cotte non sanno di cipolla! il 

Pane frattau con uovo poché

Pane frattau con uovo poché

Pane frattau con uovo poché

Ovvero la ‘finta lasagna’ che si prepara in 10 minuti!

Questo piatto mi ricorda la mia vacanza in sardegna dell’estate, dove ho mangiato così tanto pane carasau, guttiau e frattau che non pensavo mi sarebbe rimasta la voglia! Conoscete la differenza tra i tre?

il carasau è ovviamente il pane tipico, che si chiama anche “carta musica”, il guttiau è lo stesso pane ma condito con olio sale e alle volte anche erbe aromatiche…il frattau? Il pane viene bagnato con il brodo – è qui che ho pensato a questo piatto per utilizzare il brodo di pollo Bauer! – condito con salsa di pomodoro, pecorino e…ce ne sono mille varianti, io ci ho aggiunto l’uovo poché!

Anche se l’originale ha il brodo di pecora, questo non ha niente da invidiare! Lo avete mai assaggiato? 

Pane frattau con uovo poché

PANE FRATTAU CON UOVO POCHÉ

Preparazione: 15 minuti.    Dosi: 4 persone

Ingredienti:

Per la salsa:

  • 400 g di passata di Pomodoro
  • ½ cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • b. di peperoncino
  • b Olio Extravergine di Oliva
  • b. Sale
  • b. Pepe

Per l’uovo poché:

  • 500 ml di acqua
  • 25 ml di aceto di vino bianco
  • 4 uova fresche

Per guarnire:

  • 6 cucchiai abbondanti di pecorino Sardo
  • b. timo fresco
  • b. olio evo

 

Iniziate la preparazione del pane frattau con la salsa di pomodoro: fate soffriggere olio, uno spicchio di aglio e la cipolla tagliata sottile. Versate la passata di pomodoro, aggiustate di sale, aggiungete un pizzico di peperoncino e fate ritirare la salsa, rimuovendo l’aglio a fine cottura.

Intanto, scaldate l’acqua e versate all’interno il brodo al pollo Bauer, mantenendolo caldo.

Spezzate il pane carasau e disponete i piatti di portata: realizzate uno strato di tranci di pane carasau che bagnate con il brodo, condite con la salsa di pomodoro e una spolverizzata di pecorino. Ripetete un secondo e un terzo strato per ogni piatto, sempre bagnando con il brodo ogni volta.

Portate a ebollizione l’acqua con l’aceto previsti per le uova poché: quando sfiorerà il bollore create un piccolo vortice muovendo l’acqua con un cucchiaio e inserite l’uovo sgusciato, cuocete due minuti cercando di accompagnare l’albume intorno al tuorlo. Scolatelo e guarnite il pane frattau con l’uovo,  un filo di olio, del timo fresco e abbondante pecorino.

 

Pane frattau con uovo poché

 

I miei consigli:

  • Potrete rendere ancora più sostanzioso il pane frattau realizzando un ragù di carne al posto della passata di pomodoro
  • Non sarà necessario preparare nulla in anticipo, il piatto si assembla velocemente: se però preparate la salsa il giorno prima, sicuramente sarà ancora più gustosa!
  • Per altre idee con l’uovo poché, date un occhio qui!

 

Gazpacho con feta

Gazpacho con feta

Gazpacho con feta Non mi viene mai in mente di prepararlo eppure mi piace da morire: in estate è meraviglioso, fresco, saziante, pieno di vitamine, saporito! Vi piace il gazpacho? Un motivo in più per amarlo è che si prepara in 10 minuti con il 

Sfogliatine veloci da aperitivo

Sfogliatine veloci da aperitivo

Sfogliatine veloci da aperitivo Stamattina si pensa già a stasera…all’aperitivo per l’esattezza! cipolla caramellata e timo asparagi e feta pomodori secchi, provola e salvia Chi vuole la ricetta batta un colpo qui sotto nei commenti e ditemi: quale gusto vi ispira di più? Ovviamente la 

Grissini veloci alle olive

Grissini veloci alle olive

Grissini veloci alle olive.

Croccantini, saporiti, bellissimi nel cesto del pane e buonissimi da mangiare da soli o per accompagnare salumi e formaggi.

Vi giuro che questi grissini sono veloci per davvero, e che con lo stesso impasto potrete farne gusti differenti unendo quello che vi piace! Per me sesamo misto e olive nere ma anche:

  • rosmarino tritato
  • formaggio e paprika
  • speck o prosciutto 
  • cipolla o capperi disidratati

Nei consigli anche qualche accortezza per diminuire molto il quantitativo di lievito e organizzarsi senza troppi sbattimenti la sera precedente!

Grissini veloci alle olive

 

GRISSINI VELOCI 

ALLE OLIVE

Preparazione: 15 minuti.    Cottura: 20 minuti.    Dosi: 20-25 pezzi

 

Ingredienti:

  • 300 g di farina 00
  • 100 g di fecola (o maizena, ma se nn l’avete fate tutta farina)
  • 190 g di latte appena tiepido
  • 20 g di lievito di birra *(leggete però i consigli!)
  • 10 g di zucchero 
  • 100 g di burro morbido (o strutto o 75-80 g olio evo)
  • 10 g di sale fino
  • 50g di olive nere
  • 1 tuorlo
  • semi di sesamo misti

 

Che impastiate a mano o in planetaria, l’ordine degli ingredienti sarà sempre lo stesso: iniziate però tritando le olive e lasciandole asciugare bene, più asciutte saranno, più saranno inglobate meglio nell’impasto.

Inserite nella ciotola i primi 5 ingredienti e impastate finché l’impasto sarà accorpato.

Unite al burro morbido il sale e inseritelo nell’impasto in tre volte, sempre lavorando la massa prima di inserire il successivo.

Quando l’impasto avrà preso tutto il burro, unite le olive e inglobatele velocemente. Non è necessario far riposare l’impasto, ma se risultasse morbido fatelo riposare 30 minuti in frigorifero

Tagliate dalla massa circa 25-30 pezzi di uguale peso e tirateli sul piano di lavoro rendendoli più sottili e uniformi possibile. Adagiateli via via su una teglia rivestita con carta da forno.

Spennellateli con un tuorlo allungato con un cucchiaio di acqua e una presa di sale, cospargete con il sesamo misto e cuocete a 185°-90° per 20 minuti circa, finché saranno ben dorati.

Fate freddare completamente su una griglia e servite.

 

Grissini veloci alle olive

I miei consigli:

  • Se volete diminuire drasticamente la quantità di lievito organizzandovi la sera prima, mettetene solo 4 o 5 g, impastate la sera, lasciate riposare in frigorifero e il giorno dopo formate i grissini. Li lascerete riposare un paio d’ore in forno spento poi procedete con la cottura come da ricetta!
  • Potrete inserire altri aromi a piacere, come per esempio del rosmarino tritato, della cipolla o dei capperi essiccati oppure della curcuma.
  • Per altre idee a tema aperitivo, date un occhio qui!

 

 

 

 

Roast di verdure autunnali

Roast di verdure autunnali

Roast di verdure autunnali Le faccio spessissimo e mi piace vedere i colori della verdura, sia prima sia dopo la cottura che dipingono la teglia come un quadro! E in questo autunno e inverno danno il meglio di loro, mentre in estate con la frutta 

Insalata estiva con frutta e feta

Insalata estiva con frutta e feta

Insalata estiva con frutta e feta. Ci siamo messe in due per trovare il nome adatto a questa ricetta, io e la mia amica Sara: insalata greca con frutta? Insalata di frutta e feta? insalata di frutta, verdura e feta? Insalata superfresh? Insomma il concetto 

Calamarata con zafferano e guanciale

Calamarata con zafferano e guanciale

Calamarata con zafferano e guanciale.

C’è una cosa che mi accade costantemente e che mi fa sorridere da una parte e mandare in bestia dell’altra.

Avete presente quando dovete risolvere un problema pratico, qualcosa di concreto, per esempio per me una roba di computer sul blog o o cose legate ai programmi per la fotografia. Ecco. 

Te ci provi e ci riprovi, magari segui anche delle indicazioni che hai e nulla. Niente. Non risolvi. Ti incaponisci, tenti di nuovo, nulla. A quel punto Continue reading Calamarata con zafferano e guanciale

Crema di zucca e zenzero con feta e funghi

Crema di zucca e zenzero con feta e funghi

Crema di zucca e zenzero con feta e funghi. A casa mia lo chiamiamo il “finto soffritto” ed è un modo per preparare creme di verdure o insaporire passata di pomodoro senza aggiungere grassi in cottura ma solo dopo a crudo. Non che abbia inventato